Le imprese
economia

Vietnam: in alto a destra nella matrice dell’attrattività

14 aprile 2014


Vietnam: in alto a destra nella matrice attrattività

C’è spazio per tecnologie e macchinari made in Italy nei piani di sviluppo del Vietnam, che punta sulla meccanizzazione e sul turismo. Parola di Bui Quang Vinh, Ministro della pianificazione e degli investimenti, accolto da Assolombarda il 4 aprile.

Una piattaforma verso il sud est asiatico

Con un mercato di 90 milioni di abitanti, un potere di acquisto crescente, un processo di industrializzazione che necessità del supporto della tecnologia italiana, il Vietnam rappresenta una piattaforma ideale per l’espansione commerciale delle nostre imprese in tutto il sud est asiatico.

I piani di sviluppo e le opportunità che il paese può offrire alle aziende italiane sono stati al centro dell’incontro che il Ministro  della pianificazione e degli investimenti del Vietnam, Bui Quang Vinh, ha avuto in Assolombarda lo scorso 4 aprile.

Al centro dell’ASEAN

Il Vietnam rappresenta una realtà da guardare con grande attenzione non solo se preso a se stante ma anche come uno dei motori di un processo di integrazione regionale, l’Asean (Associazione delle Nazioni del Sudest asiatico, comprende Indonesia, Malesia, Filippine, Singapore, Thailandia, Brunei, Vietnam, Laos, Birmania e Cambogia), che conta una popolazione di circa 600 milioni di persone, con un forte meccanismo di integrazione per la liberalizzazione degli  scambi, con una importante stabilizzazione politica e finanziaria, con tassi di crescita elevati e ambizioni di creare una zona di libero scambio come l’Unione Europea.

Quanto alla sua politica di sviluppo, il Vietnam ha fatto un importante percorso di stabilizzazione politica e finanziaria, superando il problema dell’inflazione, molto pesante negli anni passati;  ha un sistema politico stabile e un sistema di governance istituzionale, sia a livello locale che centrale, molto attento agli investitori e agli operatori internazionali; e ha in atto un programma di diversificazione dell’economia che punta sulla meccanizzazione e sul turismo.

Dall’amicizia alla partnership

Una lunga e solida amicizia lega il Vietnam all’Italia: lo scorso anno è stato celebrato il 40° anniversario delle relazioni diplomatiche. Ma questo legame non si è ancora tradotto in una presenza italiana importante e in un flusso commerciale all’altezza delle potenzialità.

Se dal 2010 l’interscambio tra i due paesi è in costante crescita, infatti, soprattutto  grazie all’aumento delle esportazioni vietnamite verso l’Italia, come fornitori noi ci collochiamo ancora nelle retrovie: siamo infatti soltanto al 20° posto, nonostante gli aumenti registrati anche nel 2013.

Qualità, high tech, sostegno nella formazione delle risorse umane: è questo che il Vietnam si aspetta dalle imprese lombarde per procedere sulla via dello sviluppo sostenibile. Il paese vuole puntare a una maggiore consistenza tecnologica e a un maggior orientamento alla qualità delle imprese locali per renderle più competitive sul piano globale. Ma per raggiungere questo obiettivo occorrono tecnologie e macchinari made in Italy.

La meccanica strumentale è grande protagonista anche nella filiera agroalimentare che necessita di tecnologie e investimenti in macchinari, catene del freddo, impianti di packaging, mentre altri ambiti dove le eccellenze delle nostre aziende possono trovare importanti spazi sono  l’oil&gas. e le infrastrutture.

I Vietnam Desk in Italia e il centro tecnologico per le imprese italiane in Vietnam

Per dare impulso alla presenza italiana in Vietnam, l’ambasciatore Long si è fatto promotore dell’attivazione di desk informativi a disposizione delle imprese italiane che vogliono avvicinarsi al paese e valutare possibili investimenti.

Dopo l’Emilia Romagna e la Toscana, è ora il turno della Lombardia: da maggio sarà operativo presso Assolombarda un Temporary Vietnam Desk, frutto della collaborazione tra  Assolombarda, l’ambasciata del Vietnam e la Regione Lombardia. Un’iniziativa che per tre mesi metterà a disposizione delle imprese del territorio un esperto vietnamita per fornire, anche grazie al sostegno del competenti ministeri vietnamiti, tutte le informazioni necessarie per una valutazione della migliore strategia di approccio al paese.

Parallelamente si stanno definendo i dettagli per aprire in Vietnam, grazie al sostegno della Cooperazione italiana, un centro tecnologico che possa mettere a disposizione dei produttori di macchinari italiani una rete di abili tecnici locali che conoscono la nostra tecnologia e sono in grado di garantire un affidabile servizio post vendita.

Ti potrebbe interessare anche

Italia-Vietnam, amicizia ad alto potenziale

 

 

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
Congiuntura Lombardia: confronto nazionale e europeo – Settembre 2017

26 settembre 2017

Produzione manifatturiera e export accelerano in Lombardia nel primo semestre, più dei benchmark. Da fine 2016 …
Le imprese
L’Africa e le nuove frontiere di business: che cosa serve per la crescita?

27 giugno 2017

L’Italia è il terzo Paese per investimenti in Africa, ma quali sono le opportunità economiche, …
Le imprese
Congiuntura Lombardia: confronto nazionale e europeo – Giugno 2017

21 giugno 2017

Fiducia del manifatturiero elevata, fallimenti in calo, ma prestiti alle imprese ancora in diminuzione. Secondo le …