Le persone
acquisti

Verso un nuovo modello di gestione degli Acquisti

2 febbraio 2016


Verso un nuovo modello di gestione degli Acquisti

Un nuovo servizio gratuito ti aiuta a gestire la Funzione Acquisti (processo d’acquisto, selezione dei fornitori e logistica) in linea con le esigenze competitive della tua impresa.

La figura e la professionalità del responsabile degli acquisti è in continuo cambiamento. Non solo sono cambiate le modalità di ricerca e gestione dei fornitori e la preparazione delle trattative d’acquisto o delle gare, ma anche l’intera configurazione della Funzione Acquisti e gli obiettivi assegnati a chi gestisce la catena della fornitura.

Molti buyer stanno cercando soluzioni adeguate alla tipologia di azienda in cui lavorano ed ai mercati di fornitura a cui si rivolgono; spesso si ritrovano a cercare di convincere il management o l’imprenditore della necessità di cambiare ma non sempre è semplice, soprattutto se chi gestisce l’azienda preferisce posizionarsi in difesa di quello che ha funzionato in passato.

È invece il momento di guardarsi dentro e verificare, magari prendendo spunto dall’esperienza fatta da altri, se ci sono nuove vie e possibilità nella gestione degli acquisti aziendali.

Certo, è inutile nascondere che non mancano le criticità. Per alcune tipologie di merci e di servizi, l’ambito di negoziazione sviluppato dagli uffici acquisti non sempre consente di fare economie di scala; così come non sempre sembra possibile creare piattaforme o filiere, unendo gli sforzi di più aziende per accrescere la trasversalità dei business.

Anche le competenze acquisite singolarmente dal buyer non sempre bastano a condurre bene gli acquisti, soprattutto se l’organizzazione che l’azienda si è data nel tempo non consente di utilizzare appieno le sinergie che si possono creare.

Ciò non toglie che il buyer sia diventato una figura di primo piano con responsabilità non trascurabili:

  • deve essere in grado di operare insieme alle altre funzioni aziendali ed ai clienti interni
  • deve conoscere e comprendere come si muove il business aziendale
  • deve affrontare con efficacia la domanda espressa nelle richieste d’acquisto dei colleghi, ecc.

Al contempo, per un buyer è diventato indispensabile saper instaurare un approccio evoluto con i fornitori principali, avere una visione a 360° dei mercati e spesso diventare un “esperto” dei prodotti/servizi da acquistare.

Il nuovo servizio del Desk Business

Quali sono i princìpi che stanno alla base di questo nuovo modello di gestione degli acquisti?

Come implementare un’organizzazione che valorizzi le esperienze e le competenze facendo crescere le capacità professionali di ciascun buyer?

Le risposte a queste e ad altre domande si potranno avere grazie a un nuovo servizio che va ad arricchire l’offerta del Desk Business – messo a punto da Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza in collaborazione con Adaci (Associazione Italiana Acquisti e Supply Management).

Gli esperti di Adaci sono a disposizione per dare alle imprese associate informazioni e i primi orientamenti su come promuovere una gestione della Funzione Acquisti in cui il buyer sia una figura in grado di analizzare correttamente la spesa di tutta l’azienda, razionalizzare e ridurre gli ordini, selezionare/qualificare e “misurare” correttamente i fornitori, garantendo una gestione in linea con le esigenze competitive dell’impresa.

Tutto questo è realizzabile però solo se il management o l’imprenditore vedono nella Funzione Acquisti uno dei motori aziendali, strutturato in modo tale da essere in grado di produrre vero valore aggiunto per l’impresa.

Vuoi approfondire i temi della gestione del processo d’acquisto, dei fornitori aziendali e della logistica o fissare un appuntamento con gli esperti dell’Associazione Italiana Acquisti e Supply Management?

Contatta il Desk Business, Fabrizio Lain, tel. 0258370.237/321, e-mail fabrizio.lain@assolombarda.it.

Leggi “Approvvigionamenti, acquisti e logistica: il Desk Business si arricchisce di nuovi servizi”

 

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
Perchè ti conviene investire ...

30 marzo 2015

Facebook e twitter stanno cambiando il modo di fare acquisti dei tuoi clienti: un cambiamento …