Milano

Un maxi calendario dell’Avvento in piazza Duomo per vivere la magia del Natale

30 novembre 2016


Un maxi calendario dell’Avvento in piazza Duomo per vivere la magia del Natale

Torna a Milano il calendario dell’Avvento dal vivo, con suonatori che ogni sera si affacceranno dai portici sud di piazza Duomo per eseguire musiche natalizie e far apprezzare la tradizione tedesca delle carole.

Ogni giorno una sinfonia nuova. Ogni giorno una finestra diversa. Dalla numero uno alla numero 24. Un appuntamento quotidiano verso Natale, quello del calendario dell’Avvento che da giovedì primo dicembre ritorna in piazza Duomo. Ogni sera, dalle 18 alle 18.30 fino alla vigilia di Natale, veri suonatori si affacceranno alle finestre sopra i portici meridionali della piazza. Per intenderci, guardando la facciata delle cattedrale simbolo di Milano, il palazzo sulla destra.

Alla regia dell’iniziativa il Comune di Milano, che ci mette le finestre, e l’Ente nazionale austriaco del turismo, che ci mette la musica. Quella ispirata al Turmblasen, ossia le fanfare che nel periodo delle festività natalizie campanili e torri in Austria sono solite far risuonare nelle città. Agli strumenti i suonari dell’Orchestra Filarmonica Italiana e dell’associazione Song onlus.

“Affacciandosi alle finestre, ogni sera i musicisti eseguiranno dal vivo un repertorio di melodie natalizie austriache e internazionali. E se al debutto del 1° dicembre sarà un unico artista a suonare, all’appuntamento della vigilia di Natale, 24 musicisti si uniranno in una gioiosa orchestra in un continuo crescendo che farà risuonare in tutta la piazza le festose e struggenti note di “Astro del Ciel” che fu eseguito per la prima volta nel villaggio di Oberndorf presso Salisburgo nella notte di Natale del lontano 1818”, annunciano gli organizzatori.

Natale-Duomo2

L’evento non è una novità. Già nel 2012 l’Ente nazionale austriaco del turismo aveva proposto l’inusitata versione dal vivo del tradizionale calendario di cartone e dolci, “riscuotendo grande successo – commenta Michael Strasser, direttore di Austria Turismo -. Abbiamo pensato che niente come la musica avvicini la gente e due popoli “musicali” come quello italiano e quello austriaco. Senza dimenticare i molti turisti di tutto il mondo che Milano ospiterà nel periodo prenatalizio”.

Il calendario dell’Avvento è una tradizione tedesca. Secondo la vulgata, le sue origini risalgono ai primi del Novecento, quando un signore di nome Gherard Lang, di Monaco di Baviera, si inventò una nuova versione di una tradizione di casa. La madre infatti, per addolcire l’attesa del Natale, ogni giorno di dicembre gli regalava un sacchetto di biscotti speziati con cui fare il conto alla rovescia dei giorni che lo separavano dalla festa. Lang, allora, per dare una svecchiata al gioco, stampò un cartellone con 24 finestre, una per ogni giorno di avvicinamento al Natale, da riempire con i dolci. Era il 1908. Quel primo esemplare diede l’input ad aziende che stamparono calendari di ogni foggia. E al posto dei versetti della Bibbia, le caselle iniziarono a ospitare caramelle e cioccolatini, mentre la moda prese piede anche in altri Paesi, arrivando anche in Italia.

I dolci non mancheranno neanche all’appuntamento in piazza Duomo, visto che l’Ente nazionale austriaco del turismo offrirà cioccolatini a tutti gli ascoltatori. E per chi non riesce a raggiungere il cuore di Milano in tempo per godersi lo spettacolo, la tecnologia corre in aiuto: le esibizioni saranno trasmesse in diretta streaming sulla pagina Facebook Vacanze in Austria.

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Al via la prima edizione della Milano Arch Week

29 maggio 2017

Dal 12 al 18 giugno una settimana di eventi, incontri, performance, dialoghi, letture e discussioni …
Le persone
La mia città è finalmente aperta – di Gaia Manzini

14 febbraio 2017

L'articolo, a firma della scrittrice Gaia Manzini, è uscito il 6 dicembre 2016 sul Corriere …
L'associazione
Milano candidata a “Miglior destinazione turistica europea” del 2017

26 gennaio 2017

Aperto il contest per nominare la “European Best Destination” tra 20 città. È possibile votare …