Le imprese

Torna il premio GammaDonna per l’innovazione, non solo ‘in rosa’

27 settembre 2017


Torna il premio GammaDonna per l’innovazione, non solo ‘in rosa’

Viene assegnato durante il GammaForum, il 16 novembre a Milano, a imprenditrici di ogni età e imprenditori under 35 che fanno impresa in modo innovativo. Per candidarsi c’è tempo fino al 3 ottobre.

La vincitrice in carica è Giulia Baccarin. L’anno scorso ha conquistato i giurati raccontando la sua attività: ha dato vita all’acceleratore di startup tecnologiche Mipu, in cui oggi lavorano 50 persone assunte a tempo indeterminato. Dopo il Premio, ha avuto un autentico decollo in termini di visibilità e riconoscimenti dalle principali organizzazioni attive nel mondo dell’impresa e dell’innovazione. Per Giulia però ora è tempo di passare il testimone.

Il 16 novembre va in scena a Milano il Forum Nazionale dell’Imprenditoria Femminile e Giovanile “GammaForum”, organizzato con il patrocinio di Regione Lombardia, con la partnership di Federmanager e il contributo di Banca Mediolanum, QVC Italia, Facebook, IBM, Cisco, Studio Torta e Synergie Italia.

Verrà aperto da sei finaliste, che concorrono al Premio GammaDonna, prestigioso riconoscimento che punta a intercettare imprenditrici di ogni età e giovani imprenditori under 35 che si siano distinti per aver introdotto innovazioni all’interno della propria azienda (costituita non dopo il 31 dicembre 2014). Per candidarsi c’è tempo fino al prossimo 3 ottobre, sul sito www.gammaforum.it. Possono farlo le PMI che hanno saputo affrontare con successo le nuove e mutevoli esigenze del mercato, adottando gli strumenti tecnologici a disposizione e sperimentando attività, ruoli e modelli organizzativi nuovi. E il titolo di questa edizione lo rimarca: “Intelligenze e competenze nuove per fare impresa nell’era digitale”.

A valutare le proposte, una giuria formata da personaggi di spicco del mondo dell’impresa, del venture capital e dell’innovazione digitale, presieduta dalla presidente Mariarita Costanza, Co-Founder e CTO Macnil Gruppo Zucchetti. Con lei Alessandro Enginoli, Presidente Piccola Industria Assolombarda; Marina Cima, rappresentante Federmanager Minerva Nazionale; Gianluca Dettori, Executive Chairman Primomiglio SGR; Riccardo Luna, Direttore Agenzia Italia; Stefano Mainetti, CEO Polihub – Startup, District & Incubator; Sandra Mori, Presidente ValoreD e General Counsel Coca-Cola Europe e Paolo Penati, CEO QVC Italia.

In palio ci sono strumenti per rendere la propria impresa ancora più competitiva e recettiva. Chi si aggiudica il primo posto vince un Master della 24Ore Business School. Altri premi sono un percorso d’incubazione in Polihub – Politecnico di Milano e sei mesi di mentoring affiancati da un manager selezionato ValoreD. Anche quest’anno, tra le candidature sarà assegnato il “Giuliana Bertin Communication Award”, speciale riconoscimento per eccellenze nel campo della comunicazione on/offline (in premio, anche in questo caso, un Master della 24Ore Business School).

Una novità assoluta è invece il “QVC Next Awardper il prodotto più innovativo, che semplifichi al massimo o migliori notevolmente il quotidiano. L’impresa vincitrice si aggiudicherà un percorso di mentoring con un Senior Buyer QVC e l’ammissione all’edizione 2018 del QVC Next Lab, percorso di formazione dedicato a startup al femminile con forte focus sulla fase del go-to-market, promosso dalla piattaforma multimediale di shopping TV, e-commerce e social media QVC.

Ma la giornata del 16 novembre è anche un’occasione per tutti coloro che parteciperanno al GammaForum, per ampliare la propria rete di relazioni, nel cuore della business community italiana.

Sono previsti dibattiti e confronti sull’evoluzione necessaria nelle aziende per far fronte alle sfide della quarta rivoluzione industriale, con particolare riferimento al cammino che i piccoli imprenditori dovranno intraprendere per guidare questo processo e al contributo che donne e giovani sono in grado di fornire.

 

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati