Le imprese
startup

Startup innovative? Ne vale la pena

23 aprile 2014


Startup innovative? Ne vale la pena

Assolombarda mette a disposizione un vademecum per far conoscere tutti i benefici a disposizione delle nuove iniziative imprenditoriali a carattere innovativo.

Essere o non essere una startup innovativa?

Cosa sono le startup innovative? Hanno facilitazioni per l’accesso al credito? Quali sono i benefici fiscali per chi investe in questo tipo di impresa?

Solo pochi giorni dopo che 25 startup si sono associate con un incentivo promozionale pari al 100% del contributo associativo, Assolombarda risponde a tutte queste domande – e a molte altre – con una monografia online dedicata interamente alla disciplina introdotta dal D.L. 172/2012 per incentivare le nuove iniziative imprenditoriali a carattere innovativo.

La monografia spiega, in particolare, che requisiti deve avere una nuova impresa per potersi qualificare come startup innovativa e le modalità di accesso alle varie agevolazioni previste per questa particolare categoria.

I benefici per le startup innovative: fisco, lavoro, capitale di rischio…

Si parte dai benefici fiscali. Tanto per cominciare, niente bollo e diritti di segreteria in fase di iscrizione alla sezione speciale del registro delle imprese, ed esenzione anche dal diritto camerale. Soprattutto, sconti fiscali (sotto forma di detrazione Irpef e di deduzione Ires) per i soggetti che investono denaro in startup innovative e sgravi Irap per le startup innovative con domicilio fiscale in Lombardia.

Il vademecum, inoltre, è utile per capire come funziona il work for equity, cioè la possibilità di remunerare i dipendenti o i consulenti esterni della startup innovativa, anziché con denaro, con strumenti finanziari (per esempio quote o azioni) completamente esenti ai fini fiscali e contributivi.

E ancora: come reperire il capitale necessario per finanziare una startup innovativa? Ecco i consigli per raccogliere capitale di rischio attraverso le apposite piattaforme online e le modalità di accesso al Fondo Centrale di Garanzia.

La monografia è il primo ‘prodotto’ dello Startup Desk, lo sportello lanciato da Assolombarda in occasione dell’ingresso delle prime 25 startup e pronto a supportare sia le neo imprese già avviate sia chi ha un progetto imprenditoriale e vuole realizzarlo. Un modo per riaccendere i motori dell’economia, far volare Milano e far volare il Paese.

Scopri le startup che si sono associate gratuitamente ad Assolombarda

Vuoi approfondire?

Leggi la monografia sulle startup innovative

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
La Lombardia è terra di startup knowledge intensive

5 dicembre 2017

La fotografia scattata dal Booklet Startup di Assolombarda in collaborazione con School of Management del …
Le imprese
Startup, una mappa spiega il primato di Milano

12 ottobre 2017

Una ricerca Bocconi traccia la mappa generale dell’ecosistema startup di Milano e le interconnessioni tra …
L'associazione
Milano, la start-up town dove nuove imprese vengono adottate dalle grandi

9 marzo 2017

Con Stefano Venturi facciamo il punto sul mondo delle nuove iniziative imprenditoriali e, anche, sui …