Le imprese

Sportello E-commerce, per tornare a vincere in Italia e all’estero con la rete

1 luglio 2014


Sportello E-commerce, per tornare a ...

Cresce il business dell’e-commerce in Italia. Sono infatti sempre di più coloro che scelgono di fare acquisti online. Assolombarda aiuta le Pmi a vincere nel girone del commercio in rete.

È una stagione bollente quella dell’e-commerce in Italia, salgono le temperature e non solo. Cresce infatti il business per le Pmi che utilizzano la rete per incrementare il commercio b2b e b2c.

I dati parlano chiaro: aumentano gli utenti tricolore che fanno acquisti online. L’e-commerce segna in Italia un +17% rispetto al 2013 e il mobile commerce addirittura un +289%. Per navigare e riportare una vittoria nel girone di ferro di internet, Assolombarda fornisce uno strumento fondamentale.

Nel girone della rete a punteggio pieno

Come districarsi nella rete? Restare competitivi sul mercato è una sfida già abbastanza complessa per le Pmi, ampliare il proprio business attirando chi vuole fare acquisti online è un imperativo. Lo Sportello E-commerce di Assolombarda è una bussola per orientarsi nell’universo in espansione dell’e-commerce in Italia.

Attraverso lo sportello tutti gli associati Assolombarda possono usufruire gratuitamente di una vasta gamma di servizi e opportunità di formazione, confrontandosi con gli esperti di Netcomm (il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano partner dell’iniziativa) per ottenere indicazioni mirate a strutturare un’attività di e-commerce adeguata alle proprie esigenze o avere risposte puntuali a domande specifiche.

Formazione e aggiornamento, in particolare, sono i primi passi verso la conquista della vittoria nel girone dell’e-commerce: per questo lo sportello organizza incontri informativi e workshop con partner d’eccellenza messi a disposizione dal patrimonio di relazioni di Assolombarda.

E-commerce, aperta la caccia a chi fa shopping in rete

Sono 20 milioni le persone che hanno usufruito dei servizi di e-commerce in Italia nell’ultimo trimestre, per un totale di operazioni che si aggira sui 50 milioni per un fatturato cresciuto di 20 milioni di euro negli ultimi 3 anni e stimato dall’Osservatorio B2C Netcomm-Politecnico di Milano oltre i 13 miliardi di euro per il 2014. Di pari passo il numero di chi fa acquisti online è passato in tre anni da 9 a 16 milioni.

Su una popolazione di circa 60 milioni di abitanti, con un numero di navigatori in crescita fisiologica, è facile immaginare un trend positivo anche nei prossimi mesi, in particolare perché le aziende che commerciano in rete sono nel nostro Paese meno del 4%. Un territorio ancora vergine e inesplorato dove è quindi fondamentale la mano degli esperti. E Assolombarda fornisce le ali per far volare il business per le Pmi.

E-commerce, non solo retail

Non solo i privati si orientano sempre di più verso gli acquisti online. Un buon servizio di commercio in rete nel girone di internet è spesso sinonimo di vittoria. O quanto meno di competitività. L’Osservatorio Digital Innovation School of Management del Politecnico di Milano stima in 170 miliardi di euro all’anno il transato del b2b in rete e anche qui, come nel b2c, è il segno più a farla da padrone.

La rete è un canale valido non solo per conquistare nuovi potenziali acquirenti, ma anche per intensificare i legami con i propri partner commerciali, oppure raggiungerne nuovi, soprattutto all’estero.

Anche in questo caso, e in clima di Mondiali possiamo permetterci la metafora, scende in campo lo sportello Assolombarda che promuove missioni di studio e di sviluppo commerciale a favore del business per tutte le Pmi che vogliono vincere nel girone di ferro di internet.

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati