Le imprese

Responsabilità e leadership per un futuro sostenibile

12 ottobre 2017


Responsabilità e leadership per un futuro sostenibile

Otto progetti si sono aggiudicati il Sodalitas Social Award, il più autorevole riconoscimento dedicato a imprese e organizzazioni che si impegnano con iniziative capaci di promuovere crescita, sviluppo e inclusione.

Dalla realizzazione del primo smart district agricolo europeo da parte di Enel e Bonifiche Ferraresi all’inserimento lavorativo di ragazzi svantaggiati della Fondazione Allianz Umana Mente fino al rilancio del territorio calabrese attraverso la valorizzazione dei giovani e dei beni comuni voluto dall’associazione Goodwill e Talent Garden Cosenza. Sono solo alcuni dei progetti premiati durante la 15° edizione del Sodalitas Social Award dalla Fondazione Sodalitas, nata nel 1995 su iniziativa di Assolombarda per promuovere la sostenibilità d’impresa in Italia.

Non manca, poi, l’attenzione verso la sostenibilità ambientale: Amsa e Novamont sono state premiate per la sperimentazione della raccolta dell’organico nei mercati di Milano, mentre Generale Conserve ha colpito la giuria con il progetto “Tonno spreco zero” per processi produttivi privi di sprechi. E ancora: Saint Gobain ha ottenuto il riconoscimento per “Gy.Eco” per il recupero degli scarti a basi di gesso. Infine, Quanta è stata premiata per Anàbasi, progetto di accoglienza attiva di richiedenti asilo, e I.CO.P. per un progetto di cooperazione nel Sudan del Sud.

“Come imprenditori e come Associazione sentiamo una grande responsabilità – afferma Carlo Bonomi, Presidente di Assolombarda, durante l’incontro “Responsabilità e leadership per un futuro sostenibile” –. La nostra responsabilità è verso il territorio, verso la comunità, verso i giovani e le donne, verso il futuro del nostro Paese. Investire su un territorio significa investire sulla sua comunità, avere un progetto di crescita e di sviluppo del territorio stesso prendendosi cura del patrimonio storico, artistico e sociale in una strategia win-win”.

“Oggi, però, dobbiamo dirlo chiaramente: non stiamo facendo abbastanza per i giovani – continua Carlo Bonomi – Per i nostri figli dobbiamo volere un Paese dove si premino il coraggio, il merito, le opportunità. Un Paese dove la legalità non è solo fondamento di una società ordinata, ma fattore essenziale di competitività e cultura del mercato. Se non mettiamo i giovani al centro delle nostre agende, rischiamo una ‘generazione perduta’, la mancanza di risorse per le nostre imprese nonché la futura classe dirigente del Paese. Dobbiamo sforzarci di cambiare radicalmente il modo in cui ci rivolgiamo ai giovani: dobbiamo imparare a pagarli di più e premiarne le competenze. Anche in Lombardia, infatti, dove oggi il numero di occupati è ben sopra ai livelli del 2008, sono le fasce giovani ad aver pagato il conto più salato della crisi: basti pensare che al 2016 contiamo ancora 340mila occupati in meno, tra i 15 e i 34 anni, rispetto al 2008”.

E non stiamo facendo abbastanza neanche per colmare il gap di genere – aggiunge Carlo Bonomi – In un Paese a bassa crescita come il nostro, le donne sono il nostro patrimonio da valorizzare. Nel lungo periodo la diseguaglianza di genere costerebbe ai paesi OCSE una perdita di reddito pro capite di circa il 14%-15%. E l’Italia registrerebbe la perdita maggiore, addirittura del 21%. Inoltre, il tasso di riduzione del gender gap continua a essere troppo lento: ai tassi correnti, la parità si raggiungerebbe, a livello mondiale, solo tra 118 anni. Come imprenditori avvertiamo quindi con urgenza la responsabilità di avanzare proposte serie e concrete da portare al tavolo delle istituzioni, lavorando in una stretta e proficua partnership pubblico-privata”.

Il premio promosso da Fondazione Sodalitas ha contribuito a diffondere la cultura della sostenibilità d’impresa in Italia e a far crescere la comunità di aziende per le quali questo valore rappresenta un riferimento strategico fondamentale. “Il Sodalitas Social Award è l’iniziativa che forse più di altre è legata ai valori e all’identità stessa della nostra Fondazione – sostiene Adriana Spazzoli, Presidente di Fondazione Sodalitas – è un Premio al quale in questi anni hanno partecipato oltre 2mila aziende e che ha davvero contribuito a dimostrare che la sostenibilità d’impresa si può fare, e come la si può fare”.

“Sono davvero tante le aziende del nostro Paese, grandi e piccole, che il Sodalitas Social Award ha incoraggiato a intraprendere la strada della sostenibilità e della responsabilità d’impresa. Testimoniare il loro impegno è ancora più importante di 15 anni fa, perché rende più forte la consapevolezza che le imprese sono un attore fondamentale per contribuire ad affrontare le sfide più complesse che ci riguardano – conclude Adriana Spazzoli – Oggi le imprese leader sono quelle capaci di investire nella sostenibilità come fattore di crescita economica e competitività della propria azienda e, al tempo stesso, di sviluppo della società nel suo complesso”. Sviluppo al quale hanno contribuito le 2100 aziende che in 15 anni hanno partecipato al premio e, ancora di più, le 100 che hanno ottenuto riconoscimenti.

 

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
Aperte le candidature al Sodalitas Social Award 2016

1 aprile 2016

Anche quest’anno Fondazione Sodalitas premia imprese, istituzioni e organizzazioni che si distinguono per la Sostenibilità …
Le imprese
Responsabilità sociale d’impresa, quando un legame è davvero vincente

2 ottobre 2015

I migliori progetti italiani premiati al Sodalitas Social Award e dedicati alla sostenibilità di impresa …
Le imprese
2020 - Ultima chiamata per l’Europa

29 giugno 2015

Realizzare una crescita sostenibile e inclusiva: questo l’obiettivo dell’Europa per il 2020. La conferenza “Last …