Le imprese

Nuove regole di accesso all’Area C, tutto quello che devi sapere

16 febbraio 2017


Nuove regole di accesso all’Area C, tutto quello che devi sapere

L’accesso al centro di Milano, l’Area C racchiusa nella Cerchia dei Bastioni, ha cambiato le sue regole a partire dal 13 febbraio. Ecco le principali novità.

Area C è attiva nei giorni feriali dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30, con l’eccezione del giovedì in cui è attiva dalle 7.30 alle 18. Si deve ricordare che i veicoli non soggetti ai divieti possono accedere all’Area C dopo l’acquisto del tagliando giornaliero da 5 euro per tutti, 2 euro per i residenti dopo 40 accessi gratuiti e 3 euro per i veicoli di servizio. Restano comunque esentati dal pagamento ciclomotori, motocicli e velocipedi, oltre i veicoli elettrici.

Cosa cambia nelle regole di accesso? I primi che si devono interessare alle modifiche entrate in vigore dal 13 febbraio sono i possessori di veicoli “Euro 4” diesel senza filtro antiparticolato per cui è entrato in vigore il divieto di accesso. I veicoli euro 4 diesel senza FAP adibiti al trasporto cose, tuttavia, fino al 14 ottobre 2017 potranno continuare ad accedere. Fino alla stessa data potranno continuare ad accedere anche i veicoli dei residenti euro 3 diesel senza FAP.

Novità anche per i veicoli considerati meno inquinanti che fino al 13 febbraio potevano entrare gratuitamente in centro. In particolare i veicoli alimentati gpl, metano, bifuel e dualfuel possono accedere all’Area C pagando 5 euro o 3 euro se registrati come veicoli di servizio. I residenti in Area C proprietari di auto come queste per poter accedere ai 40 ingressi gratuiti e alla successive facilitazioni dal 13 febbraio 2017 adesso devono registrare la loro auto. Per quanto riguarda le persone con disabilità in possesso di queste tipologie di veicoli è necessario effettuare la richiesta di deroga.

È entrato in vigore anche il divieto di accesso per i veicoli immatricolati per il trasporto merci dalle ore 8 alle ore 10 con l’esclusione dei veicoli elettrici. In fase sperimentale e per la durata di quattro mesi sono state individuate alcune deroghe al divieto, tra le quali quelle per i veicoli adibiti al trasporto di merci alimentari fresche o deperibili di farmaci urgenti, per trasporto in conto terzi o per interventi di emergenza se registrati come veicoli di servizio.

Ci sono novità anche per i veicoli destinati al noleggio con conducente superiori a 9 posti. Adesso sono soggetti al pagamento del ticket giornaliero variabile a seconda della lunghezza del mezzo: dai 15 euro ai 40 euro fino al 15 ottobre 2017 e dai 40 ai 100 euro successivamente.

Per tutti gli approfondimenti su divieti, deroghe, modalità di accesso e pagamento è comunque consigliato consultare il sito www.areac.it

 

 

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati