Le imprese
startup

Nuove opportunità per le startup italiane

29 febbraio 2016


Nuove opportunità per le startup italiane

Segnaliamo tre programmi di accelerazione che sono alla ricerca di idee imprenditoriali innovative da sostenere nel corso del 2016 tramite premi in denaro, formazione, mentoring e servizi specifici.

Unicredit StartLab: candidature entro il 30 aprile

Unicredit, rinnova anche per il 2016 UniCredit Start Lab, l’iniziativa nata nel 2009 per sostenere i giovani imprenditori, l’innovazione e le nuove tecnologie. Finora il programma ha supportato 100 startup ad alto potenziale, selezionandole tra più di 1.000 candidature pervenute, ha selezionato 40 vincitori locali e 6 nazionali, oltre a conferire 35 menzioni speciali.

Il programma di accelerazione di Unicredit – partner del progetto Assolombarda Startup Town – ha l’obiettivo di scovare le idee più innovative nei settori: Clean Tech, Life Sciences, Innovative Made in Italy e Digital.

Un percorso specifico è stato creato a favore delle startup impegnate nel settore Financial Technologies con il lancio di FinTech Accelerator: il primo acceleratore verticale FinTech in Italia che offre alle startup spazi fisici di co-working e servizi dedicati.

Per dare forza alle start up – costituite da non più di 4 anni – UniCredit Start Lab prevede: l’assegnazione di un premio in denaro, attività di mentoring da manager, imprenditori e consulenti con diverse esperienze, formazione mirata e servizi bancari ad hoc. Inoltre il supporto di Unicredit prevede:

  • partnership con incubatori e investitori italiani e internazionali per rafforzare il sostegno alle startup in fase seed
  • co-investimenti di UniCredit per le startup che ricevono un ingresso in equity da investitori selezionati.

Candidature entro il 30 aprile.

Per maggiori informazioni e per candidarsi: www.unicreditstartlab.eu/it.

Switch2Product

Dal 1 febbraio al 27 marzo è aperta l’ottava edizione della Call4Ideas organizzata dall’incubatore del Politecnico di Milano, che ha l’obiettivo di selezionare progetti imprenditoriali nelle aree clean-tech e greening, dispositivi innovativi, convergenza tra tecnologie digitali e hardware fisico, ICT e creatività.

La partecipazione è riservata a idee mai finanziate da business angel, venture capital o piattaforme di crowdfunding.

I progetti selezionati avranno accesso a un programma di empowerment imprenditoriale – Innovation Camp – della durata di 2 mesi, che ha l’obiettivo di potenziare le competenze e le attitudini imprenditoriali e di supportare concretamente lo sviluppo del progetto.

Le idee più convincenti potranno partecipare a un percorso di accelerazione di 4 mesi che comprende l’utilizzo di spazi ad uso esclusivo, l’accesso a spazi comuni e facilities di PoliHub e tutti i servizi del distretto: da quelli di comunicazione, ai servizi amministrativi fino al supporto nella ricerca di finanziamenti per l’innovazione. A disposizione anche:

  • il know how tecnologico e i laboratori del Politecnico di Milano
  • un finanziamento seed da parte di investitori del network PoliHub
  • il Club di Mentor composto da imprenditori, top manager, investitori e professionisti che aiuteranno le idee a imporsi sul mercato.

Le candidature possono essere presentate entro il 31 marzo e la selezione delle 20 startup vincenti verrà portata a termine entro il 18 aprile.

L’incubatore è gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano, con il supporto della Fondazione Banca del Monte di Lombardia, Microsoft Youth Spark e Fondazione Cariplo.

Per maggiori informazioni e per candidarsi: http://www.s2p.it/

Future Food Accelerator

Il nuovo acceleratore nasce con l’obiettivo di supportare la crescita di idee disruptive in ambito food ad alto potenziale di crescita e creare un ponte tra le startup e l’ecosistema globale dell’industria alimentare per incentivare l’open innovation.

Il Future Food Accelerator è nato grazie all’impegno di You Can Group e Tree, due aziende italiane che da tempo sostengono l’imprenditoria e supportano le idee innovative. L’acceleratore nasce accanto al Future Food Institute e al Food Innovation Program, altre due iniziative create per sostenere lo sviluppo di idee imprenditoriali e formare gli startupper in ambito food.

In programma per il 2016 ci sono due call verticali.

  • Una dedicata al Food Retail che si terrà da aprile a giugno, con un intero mese per testare i prototipi sul mercato. La call sarà dedicata alle startup che offrono prodotti o servizi in ambito retail, dedicati a formati innovativi di catering o servizi food e a tutti gli aspetti tecnologici e di processo connessi a questo ambito. La durata del programma di accelerazione sarà di 12 settimane
  • L’altra riguarda il Future Food e si terrà da settembre a dicembre.

Per maggiori informazioni e per candidarsi: http://futurefoodaccelerator.com/

Contatti

Startup Desk
startupdesk@assolombarda.it

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
Startup, si continua a crescere: più imprese e più investimenti

4 novembre 2016

Milano traina, la Lombardia fa concorrenza alle altre regioni motore d’Europa.  Dopo la fase di partenza, …
Le imprese
Phi Drive, quando l’industria si innova con motori piccolissimi e green

26 settembre 2016

Grazie ai motori innovativi che produce la startup Phi Drive ha ricevuto un finanziamento per …
L'associazione
Milano, capitale delle startup. Parola di Financial Times

15 luglio 2016

Il capoluogo lombardo è stato nominato dal Financial Times “capitale delle startup”. È il luogo …