L'associazione
Monza e Brianza

Monza Visionaria torna in città

11 maggio 2016


Monza Visionaria torna in città

Monza Visionaria, il festival di arti performative è in programma dal 24 al 29 maggio. Sarà ancora una volta l’occasione per scoprire “che suono hanno” la Reggia e il suo Roseto, il Duomo di Monza, le piazze e altri luoghi inconsueti della città.

Lanciato nel 2012 con l’intento di offrire alla comunità locale un’occasione di incontro e di autoriconoscimento attraverso l’arte e la musica, torna per il quarto anno consecutivo Monza Visionaria, il festival di arti performative promosso da Assolombarda Confindustria Milano Monza Brianza e dal Comune di Monza, in collaborazione con Villa Reale.

Sei giorni di spettacolo, dal 24 al 29 maggio, pensati per valorizzare i luoghi storici e naturalistici di Monza e Brianza attraverso un cartellone originale e sempre sorprendente, che unisce generi musicali diversi e distanti in una fusion inaspettata.

Lo scopo è offrire alla comunità occasioni di incontro e di contatto vivendo il patrimonio storico e architettonico del territorio come bene comune. Infatti, il cuore dell’iniziativa è nelle strade e nelle piazze monzesi, nei punti più suggestivi della Reggia e dei suoi giardini.

Per “l’estensione” in Brianza, la scelta, quest’anno, è caduta sul suggestivo borgo di Oreno con la sua bella chiesa di San Michele Arcangelo dalla facciata classica.

La manifestazione seguirà alcuni filoni tematici, a partire dalla Spiritual Music per il concerto inaugurale nel Duomo di Monza, per passare alla Social Music & Dance all’insegna del tango, con il coinvolgimento diretto del pubblico, fino ai momenti Kids & Family, che porteranno famiglie e bambini a vivere con libertà espressiva il centro della loro città.

Anche quest’anno, non mancano gli attesissimi Notturni al Roseto, per questa edizione dedicati a Odissea nello spazio, dal capolavoro di Stanley Kubrick. Lo spettacolo segue il consueto ritmo con performance simultanee, installazioni luminose e video-scenografiche che regalano magia al Roseto della Reggia. Il pubblico può circolare liberamente attraverso gli spazi, decidere dove fermarsi per ascoltare, vedere, sperimentare.

Da non perdere, infine, sempre alla Reggia, il Concerto d’estate dei Wiener Philharmoniker in diretta da Schönbrunn (Vienna) e in mondovisione: eccezionalmente diffuso su megaschermo per i vecchi e nuovi spettatori del festival. Sarà un’esecuzione da gustare sdraiati sull’erba sotto il cielo stellato.

Monza Visionaria vi aspetta: siete tutti invitati!

lascia un commento

One thought on “Monza Visionaria torna in città”

  1. Mariella scrive:

    Benissimo. E’ bello constatare che ancora una volta si concretizza il desiderio di vivere e condividere esperienze emozionanti.
    Allertiamo in nostro senso civico al rispetto dei luoghi di incontro e prepariamoci a gustare questi , purtroppo rari , momenti di cultura e aggregazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Monza Visionaria riaccende la città

16 maggio 2017

Torna il Festival di musica e arti performative. Al via dal 24 maggio, fino a …
L'associazione
Familiari e ‘rosa’: le eccellenze ‘made in Brianza’

30 novembre 2016

di Martino Cervo - Direttore de Il cittadino di Monza e Brianza. La Top500 mette il …
L'associazione
Monza in musica

9 settembre 2016

Va in scena dal 24 settembre all'1 ottobre al teatro Manzoni la 24° edizione del …