Le imprese

Milano che torna Milano

13 aprile 2017


Milano che torna Milano

– di Giangiacomo Schiavi, editorialista de Il Corriere della Sera.

Milano che ricomincia a fare Milano è la sintesi finale di un lungo percorso, di una maratona cominciata vent’anni fa con il decisionismo concreto del sindaco Albertini, l’ambizione globale di Letizia Moratti e il laboratorio dolce di Giuliano Pisapia.

In un Paese disorientato da una crisi identitaria, economica e morale, Milano ha ritrovato il suo spirito guardandosi allo specchio senza indugiare come altre volte sulla nostalgia del passato: ha inseguito i traguardi con un occhio al presente e un altro al futuro, favorita dal traino di Expo e dall’impegno dei suoi cittadini. Così a poco a poco è rinata la fiducia attorno alle università e al nuovo skyline, la città dell’impresa e del commercio è tornata a offrire opportunità, la città dell’innovazione ha allargato il suo campo, la città della moda e del design si è imposta sui mercati e il volontariato ha attutito gli sconquassi delle nuove povertà.

La combinazione di fattori positivi a Milano è diventata energia per la ripresa e la premessa per un nuovo Rinascimento urbano e civile da estendere al resto del Paese, che non va sciupato con la retorica delle autocelebrazioni. C’è ancora molto da fare e molto da realizzare, per una leadership durevole e inclusiva nelle piazze della competitività. Ma il controesodo dei giovani, tornati a vivere la città, sono un nuovo progetto di futuro.

Giangiacomo Schiavi

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
L'associazione
Milano che vola – di Giangiacomo Schiavi

13 ottobre 2016

di Giangiacomo Schiavi, editorialista de Il Corriere della Sera. Il ruolo ritrovato di una grande città. Cinque …