L'associazione
lavoro

L’Europa si confronta sulla salute e sicurezza sul lavoro

21 maggio 2014


L’Europa si confronta sulla salute e sicurezza ...

Assolombarda ha partecipato agli incontri di Istanbul per discutere sull’applicazione delle norme di sicurezza nella Ue e sulle prospettive di semplificazione.

La sicurezza al centro delle riflessioni in ambito Ue

La tutela della salute e sicurezza sul lavoro è stata al centro della due giorni “Towards a more simplified and more effective EU H&S Framework” che si è tenuta a Istanbul il 15 e 16 maggio, in un momento reso particolarmente grave dal terribile incidente accaduto nella miniera di Soma.

L’attualità del tema ha conferito ulteriore importanza al confronto e alla collaborazione da tempo in atto tra due grandi associazioni di imprenditori del settore metalmeccanico: Mess, la confederazione delle imprese industriali turche (che, rispetto al disastro di Soma, ha annunciato l’attivazione di iniziative sociali a supporto delle famiglie coinvolte), e Ceemet (European Employers of Metal, Engineering and Technology based industries) alla quale aderiscono, per l’Italia, Assolombarda e Federmeccanica.

Effetti delle direttive Ue ancora in fase di verifica

Gli argomenti al centro dei lavori sono stati la semplificazione e la verifica dell’applicazione ‘sostenibile’ delle direttive Ue emanate negli ultimi anni e già recepite formalmente dai paesi membri (dalle macchine ai luoghi di lavoro, dalle sostanze chimiche allo stress lavoro-correlato), ma la cui efficacia, in termini di prevenzione, è ancora tutta da valutare.

A fare il punto, Maria Teresa Moitinho, capo dell’Unità Salute, Sicurezza e Igiene nei Luoghi di Lavoro della Direzione Occupazione, Affari Sociali e Inclusione della Commissione europea, e Brenda O’Brien, dell’Agenzia Europea di Bilbao (OSHA), specializzata sulla sicurezza sul lavoro.

Dall’Europa la nuova strategia per salute e sicurezza sul lavoro

La Commissione europea, intanto, sta già definendo la nuova strategia 2014-2020 che individuerà azioni e obiettivi per gli Stati membri su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

La pubblicazione è prevista a breve e i nuovi temi che l’Europa dovrà affrontare nei prossimi anni saranno quelli legati all’invecchiamento della popolazione lavorativa, all’emersione di ‘nuovi rischi’ (ad esempio, quelli relativi ai nanomateriali) e alla prevenzione delle malattie professionali, fenomeno che anche in Italia sta emergendo in misura crescente.

Il punto di vista delle imprese

In vista alla prossima definizione delle linee di indirizzo comunitarie, nell’incontro di Istanbul i rappresentanti delle imprese hanno espresso con grande chiarezza la loro posizione: non solo l’individuazione della nuova strategia dovrà partire dall’analisi dell’effettiva applicazione della legislazione emanata in questi anni; soprattutto, prima di prevedere l’emanazione di ulteriori norme, sarà necessario fare il punto sulle direttive già in vigore anche in termini di costi e benefici, migliorando la capacità di applicazione da parte degli Stati membri.

Accanto ai tradizionali strumenti normativi (regolamenti e direttive), inoltre, i portavoce del mondo produttivo hanno sollecitato la realizzazione di linee guida applicative, che potrebbero costituire strumenti utili rispetto a numerose problematiche, a beneficio sia dei paesi, sia delle aziende.

Indicazioni, tutte, in linea con il posizionamento di Assolombarda, che tiene monitorato costantemente lo sviluppo delle riflessioni e dei lavori in corso a livello comunitario: cogliere e approfondire tempestivamente questi meccanismi, infatti, contribuisce a ‘governarli’ meglio anche nelle ricadute sulla legislazione nazionale, sempre più condizionata dalle direttive europee.

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
Le figure professionali più difficili da reperire sul mercato del lavoro

26 settembre 2017

Le industrie metalmeccaniche ed elettroniche sono quelle che trovano maggiori difficoltà: la fotografia scattata dagli …
Le imprese
Parchi naturali, le cartoline più suggestive d’Europa

3 agosto 2017

Viaggio in alcune delle riserve nazionali più caratteristiche del vecchio continente, dal Durmitor in Montenegro …
Le imprese
Rivoluzione digitale, big data, 5G: l’Europa vara il piano comunitario

31 marzo 2017

Firmato a Roma durante il Digital Day il programma di sviluppo dei prossimi anni. Investimenti …