Le imprese
Food & Hospitality cuore del territorio

Le imprese ai fornelli: protagoniste le nostre eccellenze alimentari

9 maggio 2018


Le imprese ai fornelli: protagoniste le nostre eccellenze alimentari

‘Cronaca’ del primo showcooking in Associazione, realizzato nel contesto della Milano Food Week da chef di alcuni hotel milanesi grazie ai prodotti offerti dalle aziende alimentari del nostro territorio. Un’esperienza di gusto per valorizzare il legame tra enogastronomia e ospitalità come driver di crescita.

1Una tatin realizzata con farina Cerealia, azienda lombarda specializzata nella produzione di farine professionali di alta qualità, arricchita da una composta di pomodoro dolce con aggiunta di capperi e mousse di Camoscio d’Oro, noto formaggio dal gusto delicato prodotto dall’azienda Savencia Fromage & Dairy Italia, che ben si sposano con scampi marinati e caviale calvisius. Questa la proposta con cui Domenico Mozzillo, chef dell’hotel Chateau Monfort di Milano, ha stupito il pubblico presente allo showcooking che si è svolto presso la sede di Assolombarda. Food & Hospitality: un valore per Milano è stato l’evento con cui abbiamo preso parte al ricco calendario della Milano Food Week, promossa dal Comune di Milano.

Un momento di degustazione interamente dedicato ai prodotti tradizionali e innovativi del territorio, reso possibile grazie al contributo delle aziende associate che hanno messo a disposizione i loro prodotti di eccellenza. Sono: Alimentari Radice, Branca, Camoscio d’Oro, Campari, Cerealia, Coca Cola, Del Monte Italy, Diferente, Fattoria Scaldasole, Ferrarelle, Ferrari Giovanni Industria Casearia, Fredo, Lui L’espresso, Massironi Carni, Molino Pagani, Birrificio Angelo Poretti, Probiotic CGB, Solana, Spireat, Zaini e Gorini Service, con il prezioso servizio di catering.

ChefDietro ai fornelli la maestria dei quattro chef di altrettanti prestigiosi hotel della città che per l’occasione hanno trasformato in deliziose ricette i prodotti offerti dalle aziende, dando vita ad abbinamenti ricercati ed attenti anche ai palati più raffinati.

Ripercorriamo insieme i piatti proposti in questo gustoso pomeriggio attraverso le vere protagoniste di questa iniziativa: le imprese. Si parte con un sashimi di carne salada di magatello di manzo di Massironi Carni, realtà di Monza e Brianza attenta al processo produttivo in tutte le sue fasi e riconosciuta per la qualità della materia prima. Il piatto, preparato dagli chef Giacomo Mandelli del hotel NH Verdi e da Gugliemo Giudice di Nhow, è arricchito da una spugna al cacao preparata con burro di Fattoria Scaldasole, ottenuto da latte biologico proveniente da allevamenti certificati, e dalla farina del Molino Pagani, macinata a pietra nel rispetto delle vecchie tradizioni e dal pregiato cioccolato fondente di Zaini, storica fabbrica milanese. Il tutto guarnito con falsa mayonese di mele e wasabi e crumble di spirulina, una particolare alga, un vero “super food”, prodotta da Spireat.

3Per continuare con una ricerca gastronomica fatta da Augusto Tombolato, chef del Westin Palace Hotel, che per l’occasione ha realizzato una piccola quiche di zucca e tartufo nero novello, realizzata partendo dal concentrato prodotto da Solana, impresa specializzata nella trasformazione di questo gustoso ortaggio, oltre che leader nazionale nella lavorazione del pomodoro; dei mini sandwiches rivisitati con il tacchino di Alimentari Radice, punto di riferimento per insaccati di qualità prodotti nel rispetto della tradizione e un biscotto salato con il parmigiano di Ferrari Giovanni Industria Casearia; il re dei formaggi stagionati DOP italiani è lavorato e confezionato per offrire qualità organolettiche e valori nutrizionali eccellenti ed è stato guarnito con diversi salumi e anche in abbinamento con le mostarde Fredo, prodotte dal 1899 esclusivamente con frutta di prima qualità senza coloranti e conservanti.

4Non solo cibo però, un’attenzione particolare è stata riservata anche al giusto abbinamento tra food e beverage. I piatti realizzati dagli chef sono infatti stati esaltati dai drink preparati da Sara Panzieri, Barlady di Sky Terrace Hotel Milano Scala. Fernet Branca e il Punt e Mes, uno dei vermouth più famosi per il cocktail Milano-Torino, sono stati utilizzati per la preparazione di irresistibili cocktails shakerati ad arte.

Inoltre non è mancato l’aperitivo milanese per eccellenza, il Campari, rivisitato in una nuova veste: mischiato con una particolare marmellata di arancia amara prodotta da Probiotics Cgb, che come suggerisce il nome, coniuga i probiotici amici della salute e frutta fresca di stagione. Oltre ai cocktail, uno spazio è stato riservato alla birra grazie al Birrificio Angelo Poretti e al suo Mastro birraio Flavio Boero, che ha presentato le varie combinazioni delle diverse varietà di luppolo.Birra

L’esperienza è stata integrata anche con alternative analcoliche: dalla nuova gamma di acque toniche del Gruppo Coca-Cola, composta da 40 nuances aromatiche, ai drink senza alcol di Diferente, bevande innovative e realizzate con materie prime naturali, che ripropongono con maestria il sapore ed i profumi che si assaporano degustando un ottimo spumante.

Senza dimenticare l’elemento essenziale protagonista delle nostre tavole: l’acqua Ferrarelle, l’unica minerale con la certificazione di effervescenza, dall’inconfondibile sapore.

Un pasto non è però completo senza frutta e caffè. Non sono mancati quindi ananas, banane e kiwi di Del Monte Italy, azienda protagonista mondiale nelle attività di produzione, vendita e distribuzione di frutta e il caffè “Lui L’espresso, realizzato con miscele selezionate e tostate a regola d’arte. Un rituale tutto italiano per celebrare l’eccellenza dei prodotti enogastronomici del nostro territorio.

Guarda la gallery

 

Leggi anche:
– Agroalimentare ed enogastronomia: eccellenze per far crescere il territorio
– Buon cibo in una città attraente

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
Project Automation: i diversi volti dell’alternanza scuola-lavoro

27 giugno 2018

Scuole e aziende possono collaborare in modo proficuo anche quando l’alternanza scuola-lavoro va oltre le …
Le imprese
Matera capitale europea della cultura: un’opportunità per le imprese

12 giugno 2018

Città ingiustamente considerata secondaria dal punto di vista turistico, Matera ha saputo sfidare il futuro …
L'associazione
Agroalimentare ed enogastronomia: eccellenze per far crescere il territorio

9 maggio 2018

Assolombarda ha partecipato alla Milano Food Week con l’incontro “Food&Hospitality: un valore per Milano”, in …