Le imprese

Lavoro agile, imprese più competitive

23 febbraio 2015


Lavoro agile, imprese più competitive

Assolombarda promuove la seconda edizione della Giornata del Lavoro Agile: un’occasione per favorire un nuovo modo di lavorare e fare impresa.

Una giornata per le imprese e i lavoratori

Dopo il successo dell’edizione 2014, il 25 marzo torna la Giornata del Lavoro Agile.

Alla giornata possono aderire aziende private, enti pubblici e studi professionali e avere l’opportunità di conoscere e sperimentare nuove modalità di lavoro che consentono ai dipendenti una maggiore flessibilità nella gestione della vita personale e familiare, senza incidere sulla produttività.

Per le aziende che hanno già sperimentato il lavoro agile l’iniziativa è un’occasione per ribadire l’adesione a questa nuova cultura del lavoro, testimoniare la propria esperienza e valorizzarne i vantaggi. La giornata è promossa da Assolombarda insieme al Comune di Milano e ad altri importanti partner quali ABI, AIDP, Anci Lombardia, CGIL Milano, CISL Milano Metropoli, UIL Milano e Lombardia, SDA Bocconi School of Management, Unione Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza, Valore D.

Edizione 2015, due novità per le imprese

Quest’anno la Giornata del Lavoro Agile offre anche due novità importanti: l’estensione a tutta l’area metropolitana e il coinvolgimento degli spazi milanesi dedicati al coworking, uno stile lavorativo che prevede la condivisione di un ambiente di lavoro, spesso un ufficio, mantenendo un’attività indipendente.

«Per questa edizione abbiamo voluto coinvolgere gli oltre 40 spazi di coworking presenti in città e aderenti all’albo qualificato creato dal Comune», spiega Cristina Tajani, assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo economico, Università e Ricerca. «Una novità che permetterà di scoprire i vantaggi di un nuovo modo di intendere il lavoro, quale è il coworking».

Numeri di successo per un’iniziativa di successo

I numeri dello scorso anno confermano il successo dell’iniziativa:

  • 104 soggetti aderenti tra imprese (molte delle quali associate ad Assolombarda), enti pubblici e studi professionali;
  • attraverso lo smart working ogni lavoratore in media ha risparmiato due ore di tempo, sottratte agli spostamenti casa-ufficio e ha aumentato la sua produttività del 70%;
  • questo modo di lavorare ha consentito di ridurre l’inquinamento da traffico stradale a Milano dell’1%, pari a 32 tonnellate di anidride carbonica.

«Lo straordinario successo dello scorso anno, ci dice che siamo sulla strada giusta e che i cittadini e le aziende vogliono continuare a lavorare su questo tema», ha dichiarato Chiara Bisconti, assessore al Benessere e Qualità della Vita.

Le aziende interessate a partecipare all’iniziativa dovranno iscriversi entro il 24 marzo sul sito del Comune di Milano, nell’apposita sezione dedicata al “Lavoro Agile”, seguendo le istruzioni e indicando il numero dei dipendenti che parteciperanno all’iniziativa.

Mettetelo in agenda!

 

Leggi anche la guida “Indicazioni per la gestione degli aspetti di salute e sicurezza legati al Lavoro Agile/SmartWorking”

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Online il Geoportale del comune di Milano

23 marzo 2017

Una piattaforma gratuita a disposizione di cittadini e imprese per avere informazioni geolocalizzate, da consultare …
L'associazione
La Madonna della Misericordia è il regalo di Palazzo Marino per Natale

14 dicembre 2016

Fino all’8 gennaio la preziosa tavola conservata al museo di Sansepolcro viene ospitata nella Sala …
Le imprese
A proposito di smartworking ...

29 aprile 2015

La nostra città è la prima per numero di aziende che adottano il lavoro agile. …