Le imprese

La nuova geografia di Assolombarda

9 marzo 2016


La nuova geografia di Assolombarda

Procede la Riforma dell’Organizzazione Zonale di Assolombarda: definita una nuova geografia per presidiare al meglio il territorio della Città Metropolitana.

Il Consiglio Generale del 29 febbraio 2016 ha deliberato la nuova geografia delle Zone, realizzando un altro passaggio fondamentale nella riforma dell’Organizzazione Zonale, già avviata con l’inserimento nello Statuto dell’associazione di una mission più focalizzata e di una governance fortemente semplificata.

Il nuovo assetto prevede 8 Zone:

  1.  Alto Milanese: 21 comuni, 63 imprese associate con alle dipendenze 4.092 occupati (nella Zona Assolombarda collaborerà con Confindustria Alto Milanese).
  2. Magentino e Abbiatense: 30 comuni, 196 imprese associate con alle dipendenze 7.199 occupati.
  3. Sud Ovest: 16 comuni, 378 imprese associate con alle dipendenze 22.734 occupati.
  4. Sud Est: 15 comuni, 215 imprese associate con alle dipendenze 20.498 occupati.
  5. Adda Martesana: 28 comuni, 452 imprese associate con alle dipendenze 26.794 occupati.
  6. Nord Milano: 7 comuni, 345 imprese associate con alle dipendenze 18.611 occupati.
  7. Nord Ovest: 16 comuni, 431 imprese associate con alle dipendenze 20.745 occupati.
  8. Milano Città: 2.597 imprese associate con alle dipendenze 135.273 occupati.

Cartina nuove Zone 2016

Comuni appartenenti a ciascuna Zona

  • ALTOMILANESE:
    Arconate, Buscate, Busto Garolfo, Canegrate, Castano Primo, Cerro Maggiore, Cuggiono, Dairago, Inveruno, Legnano, Magnago, Nerviano, Nosate, Parabiago, Rescaldina, Robecchetto con Induno, San Giorgio su Legnano, San Vittore Olona, Turbigo, Vanzaghello, Villa Cortese.
  • MAGENTINO E ABBIATENSE:
    Abbiategrasso, Albairate, Arluno, Bareggio, Bernate Ticino, Besate, Boffalora Sopra Ticino, Bubbiano, Calvignasco, Casorezzo, Cassinetta di Lugagnano, Cisliano, Corbetta, Gaggiano, Gudo Visconti, Magenta, Marcallo con Casone, Mesero, Morimondo, Motta Visconti, Noviglio, Ossona, Ozzero, Robecco Sul Naviglio, Rosate, Santo Stefano Ticino, Sedriano, Vermezzo, Vittuone, Zelo Surrigone.
  • NORD OVEST:
    Arese, Baranzate, Bollate, Cesate, Cornaredo, Garbagnate Milanese, Lainate, Novate Milanese, Pero, Pogliano Milanese, Pregnana Milanese, Rho, Senago, Settimo Milanese, Solaro, Vanzago.
  • NORD MILANO:
    Bresso, Cinisello, Cologno, Cormano, Cusano Milanino, Paderno Dugnano, Sesto San Giovanni.
  • SUD OVEST:
    Assago, Basiglio, Binasco, Buccinasco, Casarile, Cesano Boscone, Corsico, Cusago, Lacchiarella, Locate di Triulzi, Opera, Pieve Emanuele, Rozzano, Trezzano Sul Naviglio, Vernate, Zibido San Giacomo.
  • SUD EST:
    Carpiano, Cerro al Lambro, Colturano, Dresano, Mediglia, Melegnano, Pantigliate, Paullo, Peschiera Borromeo, San Colombano al Lambro, San Donato Milanese, San Giuliano Milanese, San Zenone al Lambro, Tribiano, Vizzolo Predibassi.
  • ADDA MARTESANA:
    Basiano, Bellinzago Lombardo, Bussero, Cambiago, Carugate, Cassano D’Adda, Cassina De’ Pecchi, Cernusco Sul Naviglio, Gessate, Gorgonzola, Grezzago, Inzago, Liscate, Masate, Melzo, Pessano con Bornago, Pioltello, Pozzo d’Adda, Pozzuolo Martesana, Rodano, Segrate, Settala, Trezzano Rosa, Trezzo sull’Adda, Trucazzano, Vaprio d’Adda, Vignate, Vimodrone

 

La nuova suddivisione riflette in modo più equilibrato la distribuzione geografica delle imprese associate e consentirà un presidio più capillare del territorio e dei rapporti con gli Enti Locali. L’obiettivo ultimo è contribuire al miglioramento dell’attrattività del territorio metropolitano grazie all’elaborazione di idee progettali, analisi e proposte, in un confronto continuo con i Comuni e con le costituende Zone Omogenee della Città Metropolitana di Milano. Un confronto già avviato lo scorso autunno nell’ambito dei tavoli territoriali che la Città Metropolitana ha attivato per raccogliere progettualità e indicazioni “zonali” da inserire nel proprio Piano strategico.

L’ultimo passo per completare la riforma sarà l’elezione dei nuovi Presidenti di zona, che avrà luogo nella prossima Assemblea privata di Assolombarda. La nuova geografia delle zone entrerà in vigore, quindi, dopo quest’ultimo essenziale adempimento e fino ad allora opereranno ancora formalmente le “vecchie” Zone coi rispettivi Presidenti in carica.

Leggi anche:

Città metropolitana: cambia il territorio, cambia l’associazione

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le persone
Milano metropoli possibile

16 febbraio 2016

A un anno dalla costituzione della Città Metropolitana, il libro “Milano Metropoli possibile” riflette sul …
L'associazione
Città metropolitana: cambia il territorio, cambia l’associazione

23 ottobre 2015

Il Consiglio metropolitano prevede la suddivisione del territorio in sette Zone Omogenee. L’associazione coglie l’occasione …
L'associazione
San Donato Milanese: “la nuova C gialla” ...

11 settembre 2015

In arrivo una nuova linea di bus che faciliterà gli spostamenti casa-lavoro dei dipendenti delle …