Le imprese
Milano

La mobilità è sostenibile se non penalizza le imprese

5 maggio 2015


La mobilità è sostenibile ...

Piano Urbano della Mobilità Sostenibile di Milano (PUMS): il Comune ha presentato un progetto innovativo ma poco focalizzato su vocazione produttiva …

… esigenze di mobilità delle attività industriali, terziarie, commerciali e artigianali della città.

PUMS, ecco il Piano!

Usare meno l’auto. Questo è, in sintesi, il messaggio del nuovo PUMS, il cui obiettivo è disegnare la mobilità di Milano e della sua area metropolitana nei prossimi 10 anni. Il Comune ha realizzato un piano articolato e Assolombarda, che lo ha seguito fin dall’inizio, ha fatto sentire la propria voce, presentando formalmente osservazioni e considerazioni.

Il Piano pone grande attenzione al potenziamento e al miglioramento della rete e dei servizi del trasporto pubblico locale e ferroviario. Prevede di estendere le linee metropolitane, potenziare e velocizzare le linee tranviarie e quelle di bus veloci verso l’esterno con nuove stazioni sulla cintura ferroviaria.

In secondo luogo prevede un forte sviluppo dei parcheggi di interscambio modale presso le stazioni del servizio ferroviario regionale e i capolinea delle linee metropolitane.

Di più, come deterrente nell’uso dell’automobile, si propongono azioni quali lo sviluppo della mobilità pedonale e ciclistica: 186 km di nuove piste ciclabili, estensione generalizzata alla Cerchia Filoviaria delle Zone 30 km/h, incremento della sosta regolamentata e creazione di una Low Emission Zone ai confini della città per controllare (e sanzionare) i veicoli che non potranno accedere in città.

Infine, il funzionamento della logistica urbana è collegato allo sviluppo di un sistema di telecontrollo delle piazzole di carico e scarico merci con la successiva possibilità della loro prenotazione.

Attenzione agli impatti negativi per i veicoli aziendali

I punti di riflessione sollevati dall’associazione non sono pochi.

Il costo previsto per realizzare il Piano è di oltre 2 miliardi di euro: una cifra importante che impone di definire un programma operativo realistico che indichi priorità, tempi, reperimento delle risorse e modalità di attuazione degli interventi. Ma non solo: molte delle proposte avanzate devono essere condivise e sviluppate anche insieme alla Regione Lombardia, alla Città Metropolitana di Milano e alla futura Agenzia del trasporto pubblico locale perché si riferiscono a decisioni che vanno oltre i confini comunali (e decisionali) di Milano.

E poi ci sono alcuni aspetti delicati che potrebbero avere impatti negativi per la mobilità dei veicoli aziendali:

  • 40.000 posti auto eliminati (valore stimato) in assenza di un piano credibile per la sosta;
  • 15% circa in meno della capacità stradale per realizzare nuove piste ciclabili;
  • 30% di zone congestionate in più (con costi per l’utenza stimati in 38 milioni di euro annui per l’aumento dei tempi di percorrenza) a causa dell’estensione generalizzata delle zone 30 km/h.

 

Alternative? Assolombarda sostiene che potrebbe essere utile approfondire altre soluzioni, come definire un programma di riqualificazione straordinaria della rete stradale e realizzare la smart city, con tecnologie quali la mobilità elettrica.

Perché una città più intelligente è anche una città che non…lascia a piedi le imprese.

Vuoi approfondire il tema? Parlane con Andrea Agresti, tel. 0258370.618, e-mail andrea.agresti@assolombarda.it.

 

lascia un commento

One thought on “La mobilità è sostenibile se non penalizza le imprese”

  1. Franco Barbieri scrive:

    Andrea, siamo startup di Assolombarda.
    Abbiamo proposte per la mobilità elettrica aziendale, siamo interessati a dare il nostro contributo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Al via la prima edizione della Milano Arch Week

29 maggio 2017

Dal 12 al 18 giugno una settimana di eventi, incontri, performance, dialoghi, letture e discussioni …
Le persone
La mia città è finalmente aperta – di Gaia Manzini

14 febbraio 2017

L'articolo, a firma della scrittrice Gaia Manzini, è uscito il 6 dicembre 2016 sul Corriere …
L'associazione
Milano candidata a “Miglior destinazione turistica europea” del 2017

26 gennaio 2017

Aperto il contest per nominare la “European Best Destination” tra 20 città. È possibile votare …