L'associazione
economia

La Lombardia sotto la lente di Banca d’Italia

4 giugno 2014


La Lombardia sotto la lente ...

Presentata in Assolombarda l’ultima edizione del rapporto annuale “L’economia della Lombardia”.

Rocca: «Tutte le istituzioni diano il segnale che noi lavoriamo insieme per il futuro»

Una regione sotto la lente di Banca d’Italia

«L’analisi di Banca d’Italia ci fornisce un’occasione di approfondimento dello scenario economico lombardo e allo stesso tempo un’importante opportunità di coesione tra imprese e banche. Dal canto suo Assolombarda, attraverso i 50 progetti contenuti nel piano strategico 2014-2016, mantiene fermo il proprio obiettivo di far volare Milano e rafforzare la competitività di tutto il territorio».

Michele Verna, direttore generale di Assolombarda, ha aperto così, ieri, l’incontro di presentazione de “L’economia della Lombardia”, rapporto annuale di Banca d’Italia.

Lo scenario dell’economia

La fotografia scattata da Banca d’Italia presenta luci ed ombre.

In Lombardia l’attività economica nel 2013 si è ulteriormente contratta, con un calo dell’1,3%, e restano difficili le condizioni sul mercato del lavoro, con un tasso di disoccupazione che ha toccato a marzo 2014 il massimo storico dell’8,9%.

Segnali positivi arrivano dalla produzione industriale, il cui andamento nel corso del 2013 è andato migliorando fino a segnare – nel primo trimestre 2014 – un +0,6% rispetto al periodo precedente. In parallelo migliorano gli ordinativi, anche per quanto riguarda la componente interna, e gli imprenditori prevedono un aumento della spesa per investimenti per il 2014.

Le esportazioni si confermano l’elemento trainante dell’economia lombarda, nonostante il 2013 si sia chiuso con un -0,1%.

I segnali di risalita sono dunque presenti, ma la via della ripresa non sarà breve né facile.

Il mercato del credito

La debolezza dell’economia e le incertezze nei tempi della ripresa hanno condizionato l’andamento del credito: a marzo 2014 i finanziamenti alle imprese hanno registrato un -5,7% su base annua. Su questo andamento ha sicuramente influito la domanda, caratterizzata da un’ulteriore riduzione della componente relativa agli investimenti produttivi, ma anche l’atteggiamento cauto seguito dalle banche nelle politiche di impiego.

Il perdurare della contrazione del credito ha spinto le imprese a una diversificazione delle fonti di finanziamento: è aumentato il ricorso alle emissioni obbligazionarie. Su questo punto ha insistito anche il direttore generale di Banca d’Italia Salvatore Rossi, nel sottolineare che l’industria italiana è troppo legata al credito bancario. Un problema che va affrontato sia con fonti di finanziamento alternative sia con una struttura più flessibile delle imprese stesse.

La competitività delle imprese e del territorio

Secondo Gianfelice Rocca, presidente di Assolombarda, la ripresa italiana passa attraverso i territori e le imprese: «Dobbiamo concentrarci sia sull’aiuto delle aziende che hanno successo con più ricerca e innovazione, sia dal punto di vista del mercato interno e dei consumi. Tutte le istituzioni diano il segnale che noi lavoriamo insieme per il futuro».

Quello dei consumi è un punto cruciale per il presidente Rocca: «Lo Stato deve fare il massimo per far ripartire i consumi in Italia: in questo modo le aziende saranno stimolate a dare il meglio e potrà riavviarsi quel circolo virtuoso fondamentale per la nostra economia».

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
Congiuntura Lombardia: confronto nazionale e europeo – Ottobre 2017

17 ottobre 2017

Ripartono i prestiti all'industria, prosegue il calo dei fallimenti ma aumentano ancora le liquidazioni volontarie. Sul …
Le imprese
I prestiti all’industria crescono dello 0,4% nei primi tre mesi dell’anno

10 ottobre 2017

Si tratta del primo dato positivo dopo più di cinque anni. È quanto emerge dall'Osservatorio …
Le imprese
Congiuntura Lombardia: confronto nazionale e europeo – Settembre 2017

26 settembre 2017

Produzione manifatturiera e export accelerano in Lombardia nel primo semestre, più dei benchmark. Da fine 2016 …