La Galleria Vittorio Emanuele festeggia i 150 anni

12 settembre 2017


La Galleria Vittorio Emanuele festeggia i 150 anni

Il Salotto buono di Milano si prepara a festeggiare con un doppio appuntamento: una cena benefica la sera del 13 settembre e un concerto aperto al pubblico venerdì 15 settembre.

Progettata a metà Ottocento dall’architetto e ingegnere Giuseppe Mengoni, la Galleria viene chiamata “il salotto buono”, grazie alle sue sfavillanti vetrine, le griffe della moda, le storiche botteghe che cercano di resistere ai tempi che cambiano e i ristoranti consacrati anche nelle pagine dei grandi romanzi. Hemingway, un affezionato dei caffè della Galleria, ci ha ambientato anche qualche episodio del suo “Addio alle armi”. Poi c’è stato Boccioni a ritrarla in “Rissa in Galleria”. Ma celebri sono stati anche i comizi politici e i fatti di cronaca recente e passata che l’hanno resa teatro di momenti memorabili della vita della città.

La Galleria compie dunque 150 anni e si prepara a festeggiarli degnamente. Uno dei più noti simboli di Milano, palcoscenico di tanti episodi della vita della città, protagonista di momenti collettivi imprescindibili, è stata inaugurata da re Vittorio Emanuele II il 15 settembre del 1867. Esattamente un secolo e mezzo dopo, allo stesso giorno e alla stessa ora, per celebrare l’anniversario ci sarà un grande evento collettivo aperto alla cittadinanza. Protagoniste sono le bande musicali. Cinque i gruppi coinvolti: la Banda civica del Comune, la banda dell’Esercito, dell’Aeronautica, dei Carabinieri e della Polizia di Stato. Suoneranno, tra gli altri, l’immancabile Inno di Mameli e “O mia bela Madunina”. L’appuntamento è alle ore 10.30 in Piazzetta Reale. Poi le bande, passando per piazza Duomo e attraversando la Galleria, si fermeranno davanti a Palazzo Marino, sede del Comune in piazza della Scala.

Due giorni prima, ovvero il 13 settembre, sotto le volte della Galleria si terrà invece un evento privato molto speciale. Si tratta di una cena solidale, organizzata dal Comune e da Confcommercio di Milano, i cui proventi saranno donati totalmente alla Caritas ambrosiana. 900 i coperti, tutti sold out. Per sedersi in uno dei 91 tavoli che verranno allestiti, i partecipanti hanno versato una quota che la Caritas utilizzerà per finanziare progetti già avviati di sussidio alimentare per coloro che ne hanno bisogno.

Per l’occasione le Galleria “chiude” fin da metà pomeriggio, quando anche i negozi presenti nei quattro bracci abbassano la saracinesca per permettere l’allestimento della serata. Il menù è sotto la direzione dello chef stellato Carlo Cracco, che proprio in Galleria aprirà entro la fine dell’anno il suo nuovo ristorante. Le portate richiamano ovviamente la cucina della tradizione meneghina. Spazio quindi al risotto allo zafferano e ossobuco alla milanese, ma anche a vezzosi tuorli all’uovo croccante e fonduta di parmigiano, songino e mandorle. Al dolce ci pensa invece la pasticceria Marchesi, che ha aperto uno spazio proprio sopra lo showroom di Prada che si affaccia sull’Ottagono centrale.

Non solo. Per l’anniversario è stata anche coniata una moneta d’argento ad hoc, dal valore di dieci euro, emessa dalla Zecca di Stato.

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati