La dolce invasione dei pianoforti

3 maggio 2018


La dolce invasione dei pianoforti

Dal 18 al 20 maggio torna la settima edizione di “Piano City Milano”. In agenda 470 concerti per oltre 50 ore di musica.

Oltre 50 ore di musica e 470 concerti. Dal 18 al 20 maggio si svolgerà la settima edizione di Piano City Milano. Che continua a crescere e a coinvolgere la città, i luoghi storici del festival e spazi sempre nuovi, simbolo di una metropoli dalle tante identità e caratterizzata dal continuo cambiamento. Dai due Piano Center alla Gam e in Palazzina Liberty, la mappa dei concerti consentirà agli spettatori di conoscere i tanti quartieri che compongono l’anima corale di Milano. Ma anche di scoprire generi musicali nuovi.

La direzione artistica è di Ricciarda Belgiojoso e Titti Santini. Piano City Milano è entrata nel palinsesto “Yesmilano”, che riunisce sotto lo stesso format le più importanti manifestazioni e iniziative promosse dal Comune.

Anche quest’anno sono tantissimi gli appuntamenti, dai programmi speciali dedicati ai grandi compositori, alle Piano Lesson, alle elettrizzanti maratone notturne.

Si apre con la star internazionale Aziza Mustafa Zadeh. Venerdì sera sul main stage della GAM Galleria d’Arte Moderna – Villa Reale, porterà il patrimonio delle sue radici persiane, arricchito da Liszt, Schumann e Bach, e dalle sonorità di Keith Jarrett e Bill Evans.
Al Piano Center la musica risuona ininterrottamente per tutto il festival. Al polo museale GAM PAC e nel parco di Villa Reale le giornate di sabato 19 e domenica 20 si animano con i concerti al laghetto, al giardino e nella Sala da Ballo all’interno della GAM.

Dal pomeriggio sul Main Stage si alternano i grandi protagonisti della scena internazionale: sabato dalle 19.00 si esibiranno Alberto Pizzo, funambolo del jazz e della melodia napoletana, la giovane pianista cubana Marialy Pacheco e Django Bates in un vulcanico concerto bebop; chiude Sebastien Tellier, dandy postmoderno e icona francese della musica electro-pop.

Domenica dalle 19.00 suoneranno il musicista e compositore inglese Arthur Jeffes, Asli Kilic con un programma dedicato a Chopin e Scriabin, e Davide Cabassi con musiche di Beethoven.
Vinicio Capossela chiuderà la settima edizione di Piano City Milano con un programma speciale “voiceless”: dalle 22.30 suonerà le sue canzoni in un concerto per piano solo, e racconterà la storia dei suoi pianoforti, in omaggio al piano e alla città che lo ospita da quasi 30 anni.

Altri luoghi nodali della manifestazione sono Palazzina Liberty, che ospita le Piano Night, Eataly Milano Smeraldo, Santeria Social Club, Fondazione Prada, Teatro Gerolamo, la Triennale di Milano, l’Archivio di Stato e l’Orto Botanico Città Studi, Casa Emergency, il Memoriale della Shoah, la Biblioteca degli Alberi ai giardini di Porta Nuova, via della Spiga, il Museo Teatrale alla Scala, City Life, piazza Tre Torri, il Mare culturale urbano, BASE Milano, la Rotonda della Besana, l’Auditorium LaVerdi e Cascina Linterno. Oltre a privati ed enti che mettono a disposizione della città i propri spazi.

Con il sorgere del sole, la musica risveglia la città con due suggestivi concerti sull’acqua. Ai Bagni Misteriosi sabato 19 alle 5 Piano City Milano presenta Pianolink Silent Wifi Concert con Andrea Vizzini. Domenica 20 l’appuntamento con l’alba è alle 5 all’Idroscalo con le dolci melodie dell’ucraino Pol Solonar, in collaborazione con Circolo Magnolia.

Per questa edizione Piano City Milano propone una serie di programmi monografici speciali, fino a nove ore consecutive: Debussy, le sonate di Schubert, le Suite francesi di Bach, tutta la musica per pianoforte di Satie, la produzione pianistica di Ligeti, otto concerti dedicati al Novecento Italiano. Torna anche a offrire lezioni di pianoforte rivolte a tutti. Sei Piano Lesson tenute dai grandi maestri svelano la faccia nascosta dello strumento, le storie dei protagonisti della tradizione pianistica, gli aneddoti e i trucchi del mestiere.

Nel palinsesto anche gli appuntamenti itineranti e nelle case private. Gli House Concert e i Concerti in cortile. La musica on the road di Piano City Milano invaderà la città con i concerti itineranti di Piano Tram, Piano Bici e Piano Tandem.

Piano City Milano arriva anche oltre i confini della città. Uno straordinario programma “Fuori Porta” con concerti nella Villa Reale di Monza, sul lungolago di Como, all’Aeroporto di Malpensa e in moltissimi comuni tra cui Settimo Milanese, Peschiera Borromeo, Cassano d’Adda e Gorgonzola.

La prenotazione per gli House Concerts e i Concerti in cortile avviene attraverso il sito www.pianocitymilano.it/programma, a partire dal 7 maggio. Per i City Concert le prenotazioni sono già aperte.

 

lascia un commento

One thought on “La dolce invasione dei pianoforti”

  1. Margherita Biagi scrive:

    Iniziativa molto interessante. Invio un ringraziamento unitamente a vive congratulazioni agli organizzatori ed ai partecipanti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
L'associazione
Arriva la “Milano Digital Week”

28 febbraio 2018

È la prima edizione della rassegna che apre le porte al digitale. Dal 15 al …
L'associazione
Nel 2018 parte “Yes Milano”

10 gennaio 2018

Il logo riunisce tutte le iniziative tematiche che si svolgono in città in un unico …
L'associazione
Tutto quello che non devi perderti a settembre

7 settembre 2016

Per godersi le ultime sere d'estate, Milano offre un ricco programma tra musica e film. …