Le imprese
internazionalizzazione

Investire all’estero – Come farlo al meglio

24 ottobre 2014


Investire all’estero – Come farlo ...

Percorso di lettura in 10 tappe per un’internazionalizzazione di successo. 5 – Come spendere bene le risorse per promuovere l’internazionalizzazione d’impresa.

Tutti i modi per fare internazionalizzazione

Internazionalizzare non vuol dire solo vendere prodotti o servizi a clienti stranieri, ma può significare molto di più: allacciare alleanze con partner di altri paesi, approvvigionarsi da fornitori esteri di prodotti o di componenti, costituire una rete commerciale oltreconfine o addirittura creare vere e proprie filiali sui diversi mercati.

Vantaggi e svantaggi di un investimento all’estero

Dotarsi di una presenza stabile in un mercato estero può fornire una spinta importante al business perché consente di essere più vicini ai potenziali clienti, di conoscere i trend emergenti e cavalcarli per tempo. Senza dimenticare la possibilità di ridurre i costi di produzione e trasporto e quella di accedere a nuovi mercati, difficili da raggiungere in altro modo.

Ma vanno considerati anche i possibili svantaggi, dai costi iniziali da affrontare al ‘rischio paese’, dalla necessità di formare il personale straniero al rischio di perdere il marchio “made in Italy” (per le produzioni dirette).

Forme di investimento all’estero

Le principali forme di investimento che le aziende attuano nei mercati esteri sono due: da un lato, la costituzione di una realtà estera ad hoc, sia essa un ufficio di rappresentanza, una filiale, una unità produttiva o commerciale sotto forma societaria o meno; dall’altro, la stipula di accordi di joint venture con altri soggetti, dando vita a società miste. In entrambi i casi, quello di cui non si può fare a meno è un buon business plan.

Costi fissi e variabili

Al momento di qualsiasi pianificazione aziendale, l’obiettivo minimo da realizzare è rappresentato da un fatturato sufficiente a coprire tutti i costi di gestione sostenuti per ottenerlo. Questo vale, inevitabilmente, anche per gli investimenti all’estero.

I ritorni attesi – a seconda del tipo di presenza che si vuole costruire in un mercato – sono inevitabilmente diversi tra loro, mentre il fronte delle spese lascia poco spazio all’immaginazione Tra le spese fisse rientrano le spese di gestione della struttura (energia elettrica, riscaldamento, telefonia e così via), gli affitti passivi e le spese di marketing. Tra le spese variabili, l’assunzione del personale e l’acquisto e lavorazione dei materiali.

Meglio tenerne conto con attenzione nella redazione del business plan, quindi, per evitare di fare il passo più lungo della gamba.

Guarda le schede del percorso internazionalizzazione:

Internazionalizzazione – Vantaggi di un investimento all’estero
Internazionalizzazione – Svantaggi di un investimento all’estero
Internazionalizzazione – Step di un accordo di joint venture
Internazionalizzazione – Perché il business plan
Internazionalizzazione – Elementi del business plan
Internazionalizzazione – Cosa considerare per fare un business plan
Internazionalizzazione – Costi fissi e variabili di un investimento all’estero
Internazionalizzazione – Cinque suggerimenti per un buon business plan

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
L’Africa e le nuove frontiere di business: che cosa serve per la crescita?

27 giugno 2017

L’Italia è il terzo Paese per investimenti in Africa, ma quali sono le opportunità economiche, …
Le imprese
E-commerce, il made in Italy corre sempre di più su Internet

4 maggio 2017

Crescono le vendite via web di prodotti italiani, moda in testa. È stata raggiunta la …
Le imprese
Fedele, concreto e attento ai prezzi: ecco il consumatore cinese del 2016

29 novembre 2016

Evolve la spesa per le famiglie cinesi, sempre più interessate ad acquistare prodotti per il …