L'associazione
Le iniziative sul territorio

Insieme, per promuovere il reinserimento sociale e lavorativo dei detenuti

15 maggio 2018


Insieme, per promuovere il reinserimento sociale e lavorativo dei detenuti

Assolombarda, Enti e Istituzioni del territorio hanno firmato, presso la Casa circondariale di Monza, il primo Protocollo d’intesa, a livello nazionale, volto a favorire la formazione e il reinserimento sociale e lavorativo delle persone detenute, adulti e minorenni, degli ex detenuti e delle persone in esecuzione penale esterna.

E’ un modello unico, che ha l’obiettivo di promuovere progetti e azioni rivolte alle persone adulte e minori, detenute ed ex detenute, con la volontà di colmare la distanza che separa il mondo del carcere da quello del lavoro.

Insieme per la prima volta Imprese, Enti e Istituzioni del territorio hanno firmato un accordo di collaborazione che di fatto contribuisce a realizzare le intenzioni dell’articolo 27 della Costituzione attraverso misure quali l’assunzione o la proroga di un contratto presso imprese, enti pubblici o privati, l’individuazione di corsi di formazione specifici e la promozione dell’auto-organizzazione attraverso cooperative di servizi.

In particolare, saranno avviate relazioni con il mondo delle imprese attraverso la diffusione e l’acquisizione, sul territorio e tra i sottoscrittori del Protocollo, dei curricula, facendo così incontrare domanda e offerta di lavoro. Le opportunità proposte nel Protocollo saranno diffuse dalle associazioni di impresa presso le proprie aziende, stimolando la collaborazione con le realtà produttive già attive nella Casa circondariale di Monza, tra cui attività di lavanderia, sartoria, falegnameria, assemblaggio, etichettatura, vetreria e panificazione.

In questa direzione va anche l’impegno di Assolombarda.

“L’imprenditore non è ‘solo’ un importante attore economico – ha dichiarato il Presidente Carlo Bonomi – ma sempre più deve diventare un attore sociale che vive in modo consapevole e proattivo la propria comunità e l’ecosistema in cui opera. Il protocollo ben interpreta questo nuovo ruolo: imprese, enti e istituzioni del territorio, insieme per promuovere un modello di collaborazione che deve fare scuola. Diamo, pertanto, nostra piena disponibilità a coinvolgere in questo progetto quante più aziende del nostro territorio.”

Un modello virtuoso da questo punto di vista è la Cisco Academy, un vero e proprio corso di formazione specialistica rivolto ai detenuti che permette loro di ottenere una certificazione valida per operare sui sistemi ICT che Cisco progetta e installa in tutto il mondo. Grazie al sostegno di Fondazione della Comunità Monza e Brianza, questo percorso, già attivo in alcune carceri italiane, verrà avviato anche nella casa circondariale di Monza.

Oltre ad Assolombarda l’Intesa è stata firmata da: Tribunale e la Procura di Monza, Tribunale di Sorveglianza di Milano, Tribunale e la Procura per i Minorenni di Milano, Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria della Lombardia, Casa Circondariale di Monza, UIEPE (Ufficio Interdistrettuale Esecuzione Pene Esterne) di Milano, Centro per la Giustizia Minorile per la Lombardia, USSM (Ufficio Servizio Sociale Minorenni Milano), Difensore Regionale della Lombardia – Garante dei detenuti, le istituzioni del territorio (Prefettura di Monza e della Brianza, Provincia di Monza e Brianza, Comune di Monza) il mondo delle imprese (Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, APA Confartigianato Imprese), Fondazione della Comunità di Monza e Brianza, AFOL Monza e Brianza, Camera Penale di Monza, gli Ordini professionali di Monza e Brianza (Avvocati, Commercialisti ed esperti contabili, Consulenti del lavoro). Tutti insieme, per investire su formazione e percorsi di risocializzazione e costruire così il futuro.

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati