Le imprese

In equilibrio tra tradizione e innovazione. La storia della Botta Packaging

19 gennaio 2017


In equilibrio tra tradizione e innovazione. La storia della Botta Packaging

Da tre generazioni produce imballaggi in cartone ondulato ed oggi ha a disposizione 10 linee di produzione. Lara Botta, vicepresidente dell’azienda e vicepresidente del Gruppo Giovani Imprenditori dell’Associazione, racconta le sfide della società tra tradizione, innovazione e apertura di nuovi mercati.

Siete attivi da oltre 65 anni; una storia di famiglia…

Una storia lunga, iniziata nel 1947 quando mia nonna si assunse un bel rischio: lasciò il suo impiego da dipendente per scommettere su una nuova attività, vendeva le scatole di cartone sui tram di Milano. Da allora è passato parecchio tempo, siamo cresciuti e ci siamo strutturati sempre più. La storia di famiglia tuttavia continua e siamo oggi alla terza generazione; ognuna di esse ha portato il proprio contributo specifico all’azienda in termini di esperienza e di idee, e anche grazie a questo siamo in continua evoluzione e crescita.

Si riscontra un’attenzione crescente verso il packaging dei prodotti. Quali sono i motivi?

LOGO BOTTA con sloganL’imballaggio è sicuramente un passaggio cruciale nella distribuzione di un prodotto. L’interesse verso il packaging, però, negli ultimi tempi è cresciuto anche per quello che è in grado di comunicare e trasmettere, per gli aspetti di marketing e posizionamento, oltre che per esigenze pratiche e logistiche. Alcuni esempi? Aumenta sempre di più la richiesta di cartone riciclato per gli imballaggi industriali, mentre negli imballaggi per i consumatori si richiedono contenitori che possano fare anche da espositori o che possano assolvere diverse funzioni, ottimizzando cosi il numero di imballi e, di conseguenza scarti. In entrambi questi esempi, i messaggi sull’imballaggio, la sua qualità e l’aspetto estetico giocano un ruolo fondamentale, che in passato rimaneva secondario o del tutto trascurato.

Come si fa a innovare in questo settore, apparentemente molto legato alla tradizione?

L’innovazione è sicuramente uno degli elementi vitali di chi fa il nostro mestiere. Non ritengo però che essa si contrapponga necessariamente alla tradizione, anzi, è solo grazie e alla tradizione che si può realmente innovare, è dall’esperienza e dal passato che si parte per creare qualcosa di nuovo. E noi lo facciamo seguendo tre strade: innanzitutto cerchiamo di innovare presentando i nostri prodotti in settori a noi nuovi, entrando così in nuovi mercati, sviluppando nuove soluzioni e nuovi prodotti. Un esempio? Le confezioni in cartone riciclabile per il take-away dei ristoranti: è un mercato in crescita e sul quale c’è ancora molto lavoro da fare.

Immagine1Un secondo canale di innovazione è accedere a nuovi mercati in cui inizialmente sembrerebbe difficile entrare viste le marginalità ridotte e l’alta incidenza dei costi di trasporto. Cerchiamo infine di innovare il servizio: sempre più clienti ci scelgono per la nostra expertise, per il supporto e la consulenza che siamo in grado di affiancare al prodotto fisico. Una consulenza sempre più a 360 gradi che ci permette di lavorare molto vicino al cliente per arrivare a soluzioni studiate sulle sue esigenze. E in questo la “tradizione” fa davvero la differenza.

Come la digitalizzazione aiuta l’innovazione dei processi?

Per quanto riguarda i processi produttivi, sicuramente la digitalizzazione è uno degli strumenti più importanti per lo sviluppo e il miglioramento, e grazie ad essa, negli ultimi anni abbiamo fatto passi da gigante in termini di efficienze produttive, qualità, sicurezza e ottimizzazione della supply chain. Oltre a questo, recentemente ci siamo focalizzati sulla ottimizzazione e digitalizzazione di alcuni processi di business, commerciali, amministrativi, gestionali e di controllo, e anche su questo fronte la digitalizzazione ci ha fatto crescere in termini di efficienza e ha facilitato enormemente negli aspetti di management dell’azienda.

ProduzionePartecipate a diversi progetti formativi. Al momento quali sono quelli attivi?

Collaboriamo con l’Università Bicocca per quanto riguarda il progetto Laboratorio d’impresa. Ogni anno gli studenti, seguiti dai docenti, ci aiutano nel portare a termine un progetto di innovazione: l’anno scorso abbiamo lavorato alle confezioni per i ristoranti, quest’anno ad un progetto di internazionalizzazione. Ci stiamo dedicando anche a progetti di alternanza scuola-lavoro in collaborazione con le scuole superiori della nostra zona. I ragazzi hanno così modo di entrare per la prima volta in azienda e vedere come lavoriamo, noi possiamo incontrare persone con cui collaborare anche in futuro ma soprattutto queste esperienze ci aiutano a portare idee nuove, giovani e fresche dentro all’azienda.

Cosa c’è nel vostro futuro?

Nel nostro futuro c’è sicuramente sempre la speranza di crescere, di saper migliorare, di continuare ad innovare, quella di ampliare la nostra gamma di prodotti, di aprire nuovi mercati e servizi, di continuare a saper cambiare ma sotto sotto abbiamo anche un’altra ambizione: quella di cambiare qualcosa nel mondo del packaging di domani. E se non ci riuscirò io, spero un giorno lo possano fare i miei figli…

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
L'associazione
“Navighiamo informati”: le nuove rotte web di Assolombarda.it

4 novembre 2015

Cambia la veste grafica del sito Assolombarda.it: il menu di navigazione del sito si aggiorna …
Le imprese
Strategie vincenti in azienda, gli esempi ...

14 settembre 2015

Migliorare la strategia, aumentare le vendite, portare innovazione in azienda: per avere successo, leggi le …
Le imprese
L'Istituto Masini ha detto sì? Allora il prodotto è sicuro!

7 settembre 2015

E' stato uno dei primi enti a fare della certificazione di prodotto e sistema la …