In città è “Tempo di libri”

1 marzo 2018


In città è “Tempo di libri”

Torna la fiera dedicata ai libri, a Milano dall’8 al 12 marzo. Tanti autori e ospiti italiani e internazionali animeranno le cinque giornate, ciascuna dedicata a un tema.

Le “Cinque giornate letterarie” di Milano. Arriva la seconda edizione di Tempo di Libri, la fiera dell’editoria meneghina promossa da Aie, Associazione Italiana editori e Fiera Milano. Si terrà quest’anno dall’8 al 12 marzo nei padiglioni 3 e 4 a Fieramilanocity e nelle sale convegno del centro congressi Mico: attesi 900 autori con 650 appuntamenti in calendario. L’orario è prolungato: nelle giornate centrali di venerdì 9 e sabato 10 sarà dalle 10 alle 22. Previsti poi biglietti dimezzati (l’intero costerà 10 euro) dalle 17 in poi.

Si tratta di un momento favorevole per il mercato, con vendite in crescita del 5% (dati Istat e Aie). E se la crisi degli anni scorsi sembra diradarsi, Milano e la Lombardia sono in testa in Italia per volumi di affari e vendite.

Ognuna delle giornate sarà dedicata a un tema. L’inaugurazione è affidata a una grande festa il 7 marzo, Incipit, in cui alcuni studenti universitari leggeranno centinaia di prime frasi di romanzi famosi.

L’8 marzo, il primo giorno, sarà dedicato alle donne e alla letteratura femminile, con Natalia Aspesi e Tiziana Ferrario e omaggi a Virginia Woolf e Fernanda Pivano. Il 9 spazio al tema della ribellione (quest’anno ricorrono i 50 anni dal ’68) con ospite d’onore Louis Sepulveda e omaggi a Nelson Mandela, il generale Carlo Alberto dalla Chiesa e don Giussani. Il 10 sarà dedicato a Milano, con il giallista Dario Crapanzano, Michele Serra e l’evento ‘Da che pulpito’, con tre personaggi della cultura religiosa. L’arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini ricorderà Paolo IV, il cardinale Angelo Scola parlerà del rapporto tra cristiani e musulmani e monsignor Luca Bressan parlerà di società multietnica. Spazio poi a un focus su Ernest Hemingway che a Milano ambientò il suo “Addio alle armi”. Il romanzo sarà al centro di un reading di 4 ore che inizierà con Gianarturo Ferrari e finirà con Louis Sepulveda. Domenica sarà la volta dell’immaginazione, con al centro il cinema e le arti visive e i registi Pupi Avati e Silvio Muccino, mentre l’ultimo giorno, dedicato al digitale, vedrà protagonisti gli Youtubers.

Una delle novità di questa edizione sarà il Frankfurt-Milan Fellowship, una collaborazione con la Buchmesse di Francoforte, la principale fiera letteraria mondiale: nei giorni prima dell’inaugurazione, a Milano arriverà una delegazione internazionale di operatori del settore per visitare case editrici, librerie e biblioteche. Per ampliare e connettere il network.

Informazioni sul sito www.tempodilibri.it.

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
In città è “Tempo di libri”

5 aprile 2017

La nuova fiera dell'editoria sarà ospitata dal 19 al 23 aprile nei padiglioni di Fiera …
Le imprese
Milano si conferma capitale del libro d’Italia

5 dicembre 2016

Il capoluogo lombardo vanta il maggior numero di imprese editoriali del Belpaese: 1.869. Dal prossimo …
Le imprese
Gruppo Mondadori, il libro per passione

18 febbraio 2016

Da più di un secolo Mondadori si occupa di libri. Ernesto Mauri, Amministratore Delegato del …