Le imprese

Imparare a fare business in Europa? Milano al top

12 marzo 2018


Imparare a fare business in Europa? Milano al top

La classifica europea delle Business School, stilata annualmente dal Financial Times, vede al vertice anche due milanesi. A testimonianza di un territorio sempre più smart.

In testa c’è la London Business School, poi l’HEC francese, la IE Business School spagnola, l’Università di San Gallo in Svizzera, ancora l’Insead di Parigi. Stiamo parlando della top europea delle Business School, una classifica rilasciata annualmente (nel 2017 siamo arrivati alla quattordicesima edizione) dal Financial Times. Per stilare il ranking assoluto, che segnala 95 posizioni, il quotidiano prende a riferimento i risultati ottenuti dalle scuole europee in quattro dei cinque ranking che realizza durante l’anno. Ebbene, Milano occupa un posto di estremo rilievo: da una parte, con lo SDA dell’Università Bocconi che consolida la sua posizione in questa prestigiosa classifica piazzandosi nel ranking assoluto al sesto posto tra le migliori Business School del continente; dall’altro, contando una seconda significativa presenza con la School of Management del Politecnico di Milano.

Per quello che riguarda i singoli posizionamenti specifici, nel ranking dei migliori Master in management, Bocconi è salita al decimo posto al mondo, mentre l’Mba della Scuola di Direzione Aziendale Bocconi si è confermato al nono posto in Europa. L’Executive Mba di SDA, impartito in italiano, è salito al 33esimo gradino in Europa. Nella classifica dell`executive education, cioè i corsi per manager, la business school ha conquistato il terzo posto in Europa per i corsi su misura. Non è inclusa nel calcolo, invece, la classifica dei Master in Finance, dove la Bocconi si è piazzata settima su scala globale.

La Business School è il fiore all’ occhiello dell’ateneo milanese fondato nel 1902, la prima università in Italia a offrire un corso di laurea in Economia come risposta alla domanda di formazione e ricerca scientifica proveniente dal sistema economico nazionale. Nel 1971 è stato creato la SDA Bocconi School of Management che propone programmi MBA, Master specialistici e Progetti Formativi su Misura per individui, aziende e istituzioni.

Nella classifica del Financial Times relativa alle Business School europee sono presenti anche altre due istituzioni italiane e una di esse consolida la valenza di Milano: si tratta della School of Management del Politecnico di Milano che troviamo a metà classifica a occupare la quarantunesima posizione. Come new entry, abbiamo poi l’Università Luiss di Roma che appare al 93 esimo posto. Una classifica nella quale le prime 14 posizioni rimangono immutate, con una prevalenza delle istituzioni anglosassoni e francesi e un buon posizionamento di quelle spagnole.

Il percorso dei diplomati delle business-school europee, i cosiddetti “alumni”, seguito dall’analisi del Financial Times fino a tre anni dopo il conseguimento del titolo di studio, si è rivolto principalmente al settore finanziario e bancario, alla consulenza o al settore industriale. Per quello che riguarda in particolare gli allievi delle scuole italiane considerate, ben il 70 per cento ha scelto un lavoro all’estero. L’ambito lavorativo prescelto varia molto tra chi è rimasto in Italia e chi ha scelto un lavoro altrove: la maggioranza di chi lavora all’estero ha optato come consulente, mentre coloro che hanno intrapreso carriere nel nostro Paese sono è impiegate nel settore industriale. Seguono all’estero gli impieghi nell’It e telecomunicazioni, nei trasporti e nella logistica, mentre in Italia, a seguire, è il settore bancario a risultare il più gettonato.

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
L'associazione
Milano, capitale delle startup. Parola di Financial Times

15 luglio 2016

Il capoluogo lombardo è stato nominato dal Financial Times “capitale delle startup”. È il luogo …