Le imprese

Il welfare vince nelle imprese associate ad Assolombarda

5 aprile 2018


Il welfare vince nelle imprese associate ad Assolombarda

Superano il 60%, mentre nel resto del Paese si fermano al 33% del totale. Scuola e istruzione al primo posto tra le scelte dei lavoratori.

Tra le imprese di Assolombarda nell’area di Milano, Lodi, Monza e Brianza la percentuale di accordi aziendali con contenuto di welfare superano il 60%. Un risultato importante: a livello nazionale sono il 33% del totale.

È quanto emerge dall’Osservatorio sul Welfare, promosso dal Centro Studi di Assolombarda e nove operatori del settore – Assiteca, Easy Welfare, Edenred, Eudaimon, Double You, Health Italia, Valore Welfare, Welfare Company, Welfare4you – con l’obiettivo di identificare i trend del settore e monitorare un fenomeno di grande attualità che però non può ancora essere quantificato.

“Le politiche di contenimento della spesa pubblica degli ultimi anni per raggiungere gli obiettivi di riduzione del deficit hanno generato un crescente bisogno di prestazioni integrative, in ambito previdenziale, sanitario e dei servizi a favore della famiglia – spiega Mauro Chiassarini, Vicepresidente di Assolombarda con delega alle Politiche del lavoro, Sicurezza e Welfare – E sebbene molti Paesi siano più avanti sul fronte del welfare, sempre più imprese in Italia, grazie anche alle facilitazioni introdotte dalla Legge di Stabilità, stanno affiancando alla retribuzione strumenti non monetari”.

I dati più recenti di Ocse a livello internazionale (2013) registrano una crescita generalizzata della spesa sociale privata – che include il welfare aziendale – ma a velocità diverse. L’Italia con il +45% tra il 1990 e il 2013 è agli ultimi posti. Un’eccezione in questo panorama è rappresentata dalla Svezia, che ha visto più che triplicare (+282%) la spesa sociale privata. Ma davanti all’Italia troviamo anche a Paesi con una minore tradizione di welfare come Francia (+146%), Regno Unito (+61%) e Germania (+60%).
Nel nostro Paese si sta sviluppando il welfare occupazionale attraverso la negoziazione tra le parti sociali. Nel tempo si sta rafforzando il cosiddetto “welfare mix”, in cui pubblico e privato partecipano alla protezione sociale del cittadino. Storicamente le forme più diffuse di welfare a livello di contrattazione nazionale sono la previdenza complementare e l’assistenza sanitaria integrativa.

Si tratta di misure che non solo migliorano la condizione del lavoratore e della sua famiglia ma anche il clima aziendale e la competitività delle imprese – prosegue Chiassarini –. Non a caso lo scorso anno dei circa 16mila accordi aziendali in vigore, un terzo (il 32,5%) presentava contenuti di welfare aziendale. Così come anche il monitoraggio condotto sugli accordi stipulati in Assolombarda conferma il forte stimolo dato alla contrattazione e mette in luce una spiccata propensione delle imprese milanesi al welfare”.

Tra le scelte di welfare più richieste dai lavoratori, rientra la categoria “scuola e istruzione”, che assorbe quasi il 40% degli acquisti contabilizzati dai provider. Seguono i fringe benefit (20%), previdenza (15%), assistenza sanitaria (13%) e area culturale/ricreativa (11%).

Guardando alla contrattazione decentrata, 6 accordi su 10 tra quelli stipulati in Assolombarda nel 2016 e 2017 contengono aspetti di Welfare: un fenomeno che interessa 25mila lavoratori e le loro famiglie. La maggior parte (43%) prevedono la possibilità di convertire in welfare parte del premio di risultato. Nel 31% dei casi, invece, l’accordo determina un importo fisso che varia tra i 300 e i 450 euro. La combinazione di entrambe le soluzioni copre il restante 26%.

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
Come il welfare aziendale cambia il lavoro e gli stili di vita

7 novembre 2017

Dall’Osservatorio sul welfare di Assolombarda, un quadro d’insieme sull’applicazione nel contesto aziendale. Le aziende che decidono …
L'associazione
Welfare aziendale: tutte le novità

23 giugno 2017

Fare lo stato dell’arte delle possibilità offerte dal welfare aziendale. È stato questo l’obiettivo dell’incontro …
Le imprese
Zeta Service, la ricerca della felicità a portata di azienda

12 febbraio 2016

La voglia di crescere, l’attenzione al cliente e ai propri collaboratori, il senso di responsabilità …