L'associazione
Le imprese e la responsabilità sociale

Il sostegno delle imprese alle donne vittime di violenza

15 ottobre 2018


Il sostegno delle imprese alle donne vittime di violenza

Assolombarda insieme ai sindacati e alle imprese associate ha raccolto 100mila euro nell’ambito del progetto “Fondo 8 marzo”. 

Serviranno per sostenere le attività di cinque associazioni antiviolenza di Milano e Monza e Brianza.

Partito lo scorso 8 marzo, simbolicamente scelto essendo il giorno in cui cade la Festa della Donna, il progetto “Fondo 8 marzo” ha raggiunto un importante risultato: ha raccolto 100mila euro da devolvere ad attività di assistenza alle donne vittime di violenza e molestia. Un obiettivo raggiunto grazie a una partnership che ha visto coinvolti Assolombarda insieme alle organizzazioni sindacali del territorio (Cgil Camera del Lavoro Metropolitana di Milano, Cgil Monza e Brianza, Cgil Ticino Olona, Cisl Milano Metropoli, Cisl Monza Brianza Lecco, Uil Milano e Lombardia, Uil Monza e Brianza).

Ma le vere protagoniste che hanno reso possibile questo risultato sono le imprese. L’iniziativa infatti ha previsto il versamento di contributi volontari, pari a un’ora di lavoro, dei dipendenti delle imprese associate che hanno aderito. Ciascuna azienda, a sua volta, ha destinato una somma equivalente all’importo donato dai rispettivi lavoratori.

I beneficiari di questa raccolta sono cinque realtà presenti sul territorio, in prima linea nel sostegno alle donne vittime di violenza e abusi. In particolare, a Milano le realtà coinvolte sono la rete antiviolenza del Comune, la rete interistituzionale del territorio Adda Martesana “Contrasto al maltrattamento ed alla violenza di genere”, la rete sovrazonale di Cinisello Balsamo e Sesto San Giovanni contro la violenza sulle donne e la rete Antiviolenza Ticino Olona.

Tante le iniziative che verranno sviluppate in questi luoghi e non solo. Dai progetti di formazione in azienda per i dipendenti, i programmi di inserimento lavorativo e di autonomia abitativa per donne vittime di violenza, alla progettazione di una casa famiglia dedicata alle donne con disabilità. A Monza, invece, i contributi raccolti saranno devoluti all’Associazione C.A.DO.M. (Centro Aiuto Donne Maltrattate), che promuoverà attività di formazione nelle scuole del territorio e avvierà uno sportello psicologico, oltre a ristrutturare la propria sede, che è un punto di riferimento per la Brianza dal 1994.

L’iniziativa rientra nell’attività dell’Advisory Board della Responsabilità Sociale delle Imprese, cui Presidente è Gabriella Magnoni Dompé, istituito in Assolombarda proprio con l’obiettivo di realizzare azioni concrete a favore delle fasce più esposte della popolazione come i giovani e le donne.

La raccolta “Fondo 8 Marzo” rappresenta un esempio virtuoso di responsabilità sociale che unisce pubblico e privato nel raggiungimento di obiettivi comuni per il benessere della società e del territorio.

Leggi anche:

Uniti, per combattere la violenza contro le donne

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
L'associazione
‘Un capo vale due volte’, a Milano torna lo shopping solidale

30 maggio 2018

Dal 6 al 10 giugno prende il via Convivio, l'appuntamento in cui è possibile acquistare …
L'associazione
Uniti, per combattere la violenza contro le donne

23 febbraio 2018

Assolombarda, organizzazioni sindacali e aziende fanno rete con un accordo: i lavoratori e le imprese …
Le imprese
La classifica delle imprese italiane preferite dalle donne

6 novembre 2017

Si chiama “Best Workplaces for Women Italia 2017” ed è stata stilata da Great Place …