L'associazione

Il Caravaggio a Villa Reale, punto d’incontro tra arte e territorio

30 marzo 2016


Il Caravaggio a Villa Reale, punto d’incontro tra arte e territorio

Fino al 17 aprile è possibile ammirare a Villa Reale di Monza il dipinto “La Flagellazione di Cristo” del Caravaggio.

L’iniziativa gratuita è stata resa possibile dalla collaborazione di diversi soggetti, tra cui Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza.

La Villa Reale di Monza ospiterà fino al 17 aprile “La Flagellazione di Cristo” del Caravaggio. Un’opera, un olio su tela di formato 286 x 213 cm, commissionata per la cappella della famiglia De Franchis nella Chiesa di San Domenico Maggiore a Napoli, che è solitamente conservata nel Museo Nazionale di Capodimonte di Napoli.

Il dipinto sarà eccezionalmente esposto all’interno del Salone delle Feste della Villa, grazie al Consorzio Villa Reale, al Cittadino di Monza e Brianza e alla collaborazione di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza.

La volontà dell’associazione di promuovere l’iniziativa viene sottolineato da Andrea Dell’Orto, Vice Presidente di Assolombarda, in occasione dell’esposizione dell’opera: “L’associazione ha voluto essere parte di questo progetto fin dall’inizio perché, attraverso queste iniziative dedicate alla comunità, svolge anche il suo ruolo di responsabilità sociale.

Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza sostiene le imprese attraverso la rappresentanza dei loro interessi e l’erogazione di servizi ad alto valore aggiunto. Essere tra i promotori di questa iniziativa rafforza il legame tra l’associazione e il territorio, il senso di appartenenza delle nostre imprese valorizzando il tessuto produttivo della Brianza”.

L’impegno dell’associazione è legato alla concezione di cultura come idea di crescita e sviluppo per il nostro territorio. Tradizionalmente la cultura e l’arte italiana sono riconosciute nel mondo come parte integrante del nostro patrimonio; la valorizzazione del capitale culturale e artistico è, quindi, un importante obiettivo dell’associazione.

Viceversa, la responsabilità sociale e culturale delle imprese si traduce anche nel riconoscimento delle ricchezze della comunità in cui queste operano.

Valorizzare il territorio e il tessuto imprenditoriale con proposte artistiche in questo senso dà la possibilità di rafforzare e sviluppare le relazioni e di creare nuovi canali e opportunità di comunicazione.

In questo modo, le energie del territorio sono in primo piano: iniziative culturali come questa permettono di dare un ulteriore valore aggiunto al territorio della Brianza e al suo patrimonio produttivo.

Un luogo d’incontro, dunque, tra cultura, bellezza, arte, imprese e territorio, uniti dagli stessi valori.

 

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
L'associazione
Villa Reale festeggia i 240 anni con le “conversazioni asburgiche”

13 ottobre 2017

Era il 30 giugno 1777 quando l'imperatrice Maria Teresa d'Austria diede l'incarico all'architetto Giuseppe Piermarini …
L'associazione
Caravaggio torna a Milano

28 settembre 2017

Dal 29 settembre al 18 gennaio 2018 Palazzo Reale ospita “Dentro Caravaggio”: 18 capolavori del …
L'associazione
Monza in musica

9 settembre 2016

Va in scena dal 24 settembre all'1 ottobre al teatro Manzoni la 24° edizione del …