L'associazione

I progetti di Assolombarda: l’impresa al centro

20 dicembre 2013


I progetti di Assolombarda: l’impresa al centro

All’area tematica dell’impresa e della sua centralità appartiene naturalmente quasi la metà dei 50 progetti nei quali Assolombarda ha articolato il suo piano strategico 2014-2016. Alcuni tra questi hanno un impatto particolarmente elevato sull’obiettivo strategico di sistema.


 Sviluppo del manifatturiero

 

Non c’è futuro senza crescita accelerata e poi costante del valore aggiunto nel manifatturiero, senza tornare a porre le basi dopo questi anni terribili per la crescita dimensionale e il rafforzamento della proiezione sui mercati. Assolombarda si impegna a sensibilizzare le imprese associate all’advanced manifacturing, a diffondere casi eccellenti, agendo in sinergia con Confindustria Lombardia, Federmeccanica e il Club dei 15, che raccoglie le Associazioni territoriali di Confindustria a più alto tasso di industrializzazione.


Finanza

 

Va promossa una cultura finanziaria complementare e alternativa all’eccessiva dipendenza d’impresa da capitale bancario, attraverso strumenti come minibonds, fondi specializzati, Borsa. Assolombarda si impegna a definire un paniere di servizi sulla base dei bisogni e della domanda più diffusi tra le imprese associate per filiera, a fronte della competenza richiesta all’offerta per valutare il merito di credito, anche in alternativa ai rating standard.


 Pagamenti

 

In collaborazione con la Bocconi, Assolombarda elaborerà un modello di autocertificazione Green Label di regolarità nel pagamento tra imprese all’interno delle catene di fornitura, sulla scorta del Prompt Payment Code britannico, a tutela delle PMI e di tutte le aziende associate.


 Confidi

 

Dopo anni di crescente stress nella crisi, occorre indirizzare il sistema verso dimensioni organizzative e patrimoniali idonee a continuare a svolgere con efficacia e continuità la funzione di garanzia alle imprese. Assolombarda ha guidato il processo di ristrutturazione e ripatrimonializzazione del confidi delle province lombarde, e intende favorire un processo di aggregazione dei confidi in cui vi sia un corretto e sostenibile uso dei fondi pubblici.


 Fisco

 

Assolombarda potenzierà la sua iniziativa già portata avanti negli anni, di benchmark comparativo degli indicatori di pressione fiscale locale da parte di tutte le amministrazioni dei territori milanesi. Il livello di imposizione ha raggiunto picchi e forme impossibilitanti per crescita e sviluppo delle imprese, e spesso la stessa continuità aziendale. Una decisa inversione di tendenza va promossa attraverso un uso più pressante degli indicatori comparativi. Un rapporto sempre più stretto di cooperazione verrà sviluppato con le articolazioni periferiche di Amministrazione finanziaria, Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza, supportando le imprese associate su pratiche e richieste specifiche come nei casi di rimborsi.


 Semplificazione normativa

 

La partecipazione al tavolo regionale si manifesterà nell’articolata richiesta di semplificazione del rilascio e rinnovo delle autorizzazioni accessorie alla gestione d’impresa, e nell’elaborazione di un Black Book sui casi più eclatanti di impedimenti ancora vigenti.


 Internazionalizzazione

 

Verrà potenziata l’interazione con MAE, ICE, SACE, SIMEST, con la rete di banche italiane presenti all’estero e quella delle banche estere presenti in Italia. Sarà approfondita l’azione di networking con aziende carrier per filiere e mercati, sostenendo il Punto Alleanze Lombardia e creando “Club Paesi”, agendo d’intesa con Confindustria e Business Europe.


 Sicurezza

 

Già oggi Milano vanta una minor percentuale rispetto alle medie nazionali di incidenti sul lavoro, letali, gravi e meno gravi. Ma occorre promuovere la cultura manageriale della sicurezza e della salute sul lavoro come un vero driver di crescita e di competitività territoriale. Più impegno verrà profuso per la formazione e comunicazione delle imprese su questi temi, più intensi saranno il monitoraggio dei dati e la diffusione di buone pratiche.


 Apprendistato

 

Verrà istituito un gruppo di lavoro misto, Assolombarda-giuslavoristi-aziende, volto a migliorare gli aspetti normativi di competenza regionale e a riequilibrare i maggiori oneri, controlli e gravami della legislazione nazionale che, volendo evitare abusi, ha finito in realtà per scoraggiare nella crisi lo strumento dell’apprendistato.


 Responsabilità sociale

 

Verrà rafforzata Sodalitas, con iniziative anche in campo internazionale. Verranno lanciati progetti di riqualificazione del territorio: il primo sarà il recupero a fini sociali di un immobile degradato in zona Stazione Centrale messo a disposizione dal Comune di Milano.


Vuoi approfondire?

Far Volare Milano

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le persone
“Rocca: ora serve discontinuità con uno choc per la crescita”

13 aprile 2017

Intervista a Gianfelice Rocca a firma di Giangiacomo Schiavi - Il Corriere della Sera, 6 …
Le persone
‘Alle imprese serve più agilità: il Sì sarà solo il primo passo’

1 dicembre 2016

Intervista a Gianfelice Rocca, Presidente di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza - La Repubblica.  
L'associazione
La Grande Milano e l’innovazione che serve

2 agosto 2016

Articolo di Gianfelice Rocca, Presidente Assolombarda e di Giovanni Azzone, Rettore Politecnico di Milano – …