Due giorni aperti a tutti alla scoperta di scienza e ricerca

27 settembre 2017


Due giorni aperti a tutti alla scoperta di scienza e ricerca

Al via MeetMeTonight, il 29 e 30 settembre ai Giardini Indro Montanelli e al Museo della Scienza e della Tecnologia, oltre 120 appuntamenti gratuiti per scoprire il fascino della ricerca scientifica.

Due giorni per avvicinare la scienza a tutti. Torna MeetMeTonight, l’iniziativa milanese con oltre 120 attività gratuite per far scoprire il fascino della ricerca scientifica ad adulti e bambini. Venerdì 29 e sabato 30 settembre l’appuntamento è ai Giardini Indro Montanelli di via Palestro con stand, laboratori interattivi e talk, mentre venerdì 29 settembre ci sono incontri e performance anche al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci. Le location sono le stesse anche per questa sesta edizione, promossa dalla Statale, Politecnico, Bicocca, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia e Comune di Milano.

meet_me_tonight 2017Il programma prevede diverse attività per il pubblico, nate dalla creatività dei gruppi di ricercatori coinvolti su una serie di tematiche anche molto diverse tra di loro, a dimostrazione di come la ricerca possa incrociare tantissimi aspetti del nostro quotidiano.

Il Museo mette al centro proprio il cittadino, sempre più attivo nella ricerca. Fra i temi in programma ci sono approfondimenti sulle fake news e la scienza a supporto della politica su fenomeni come le migrazioni. Si parlerà di viaggi verso Marte, teletrasporto, biobanche, agricoltura, città per vivere in salute e di come dare vita alla tecnologia del Quattrocento.

Ai Giardini Montanelliprevisti 44 stand con oltre 500 ricercatori tra Statale, Politecnico e Bicocca e molte altre realtà scientifiche italiane e internazionali, come Università Bocconi, IULM, Università Vita Salute, Policlinico di San Donato, Ospedale San Raffaele, Policlinico di Milano, INAF, IASF, ESO, Commissione Europea e il Joint Research Centre di Ispra – si può sperimentare la scienza personalmente attraverso varie attività. In agenda moltissimi dibattiti: come mitigare gli effetti di un sisma sulle costruzioni, di quale materia sono fatte le stelle, come inventare, costruire e programmare un robot e in che modo nuovissimi robot possono aiutare bambini con bisogni speciali.

Novità di quest’anno la partecipazione a MeetMeTonight del Museo Civico di Storia Naturale che, oltre a prevedere per l’occasione due giorni di ingresso gratuito, aprirà al pubblico spazi inediti e organizzerà visite speciali alle proprie collezioni di conchiglie, insetti, fossili e dinosauri. Esordio anche per il Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” e le Scuole Civiche di Milano, protagoniste di due concerti nella volta stellata del Planetario la sera del 29 e del 30 settembre. Per festeggiare MeetMeTonight, ingresso gratuito anche all’Acquario Civico di Viale Gadio.

 

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
L'associazione
MeetmeTonight, la notte della scienza

29 settembre 2016

Venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre ai Giardini Indro Montanelli e al Museo di …
Le persone
Imparare dai grandi. Utili consigli

28 settembre 2016

Si intitola “Non avere paura di sognare - Decalogo per aspiranti scienziati” l'ultimo libro del …
Le imprese
“For women in science” perché la ricerca è donna

18 luglio 2016

Ogni anno l’iniziativa di L'Oréal e UNESCO premia le ricercatrici che hanno contribuito al progresso …