Le imprese

Crowdfunding, il volano per start up e PMI

15 settembre 2014


Crowdfunding, il volano per start up e PMI

Il Crowdfunding è una pratica per reperire capitali che nasce 130 anni fa, e che oggi può rappresentare una buona occasione per far partire le realtà più piccole.

Assolombarda offre alle imprese associate due strumenti per capire come sfruttare questa opportunità.

Una vecchia pratica per reperire fondi…

Molti lo hanno sentito nominare, pochi sanno spiegare che cos’è e ancora meno lo sanno pronunciare. Negli ultimi anni il termine ‘Crowdfunding’ è oramai entrato nell’orecchio di tutti: letteralmente ‘finanziamento dalla folla’, si tratta di un processo di raccolta di denaro di tipo collettivo, attraverso cui vengono destinati fondi di diversa entità con lo scopo di favorire lo sviluppo di un progetto o di una iniziativa.

Un metodo nato negli ultimi anni? Niente affatto. La prima forma di Crowdfunding risale al 1884, quando, in mancanza di risorse per costruire il basamento della Statua della libertà (oltre un milione di dollari dell’epoca), il New York Times lanciò una sottoscrizione pubblica. Così, i lettori risposero prontamente e la somma necessaria all’inizio dei lavori fu depositata in pochi giorni. Dopo 130 anni, si ricomincia a parlarne, quando si tratta di far partire piccole realtà con una buona idea in testa.

…che oggi si muove nel mondo del web 2.0

In uno scenario di profonda trasformazione, questo metodo può rappresentare uno strumento di finanziamento alternativo rispetto al tradizionale canale bancario, efficace per fare innovazione e per reperire capitali, per startup e piccole e medie imprese (PMI), che, a differenza delle grandi e già consolidate aziende, hanno bisogno di una spinta per decollare.

Naturalmente, nell’era 2.0 il fenomeno ha assunto caratteristiche diverse rispetto alle origini. L’attuale Crowdfunding nasce infatti dall’incontro tra il mondo classico della finanza e quello moderno del web, dove le parole d’ordine sono innovazione e comunicazione. Ed è proprio questo il punto: in un mondo che viaggia su Twitter, Facebook e Linkedin, si scopre che il sapersi raccontare rappresenta un’arma vincente per realizzare le proprie idee imprenditoriali.

Di conseguenza, chi è allergico all’universo dell’online dovrà farsene una ragione, perché se è vero che la base di partenza è una buona idea imprenditoriale, è altrettanto vero che è fondamentale la capacità di farsi notare dalla folla utilizzando la propria rete social e sfruttando la viralità di internet.

La ‘bibbia’ del Crowdfunding

Ma da che parte si deve cominciare? E quali sono i requisiti per lanciare una raccolta di questo tipo? Assolombarda fornisce una guida al Crowdfunding che ha l’obiettivo di dare qualche risposta in più e far conoscere questo strumento dal nome quasi impronunciabile.

Consultando il documento, si capirà, per esempio, che la maggior parte delle piattaforme fanno una selezione dei progetti presentati prima della pubblicazione e della raccolta fondi. Oppure, si scoprirà che esistono diversi tipi di Crowdfunding: equity based, che prevede la raccolta di fondi per reperire capitale di rischio, per cui l’investitore diventa socio della società; rewarded based, al termine del quale il promotore offrirà un riconoscimento ai suoi sostenitori basato sull’importo concesso; infine donation based, un finanziamento a ‘fondo perduto’ di iniziative a sfondo etico, sociale, culturale e politico, che non dà diritto a ricompense o rendite finanziarie.

Un incontro dedicato agli associati, per saperne (molto) di più

Per chiarire ogni dubbio sulle modalità di accesso al Crowdfunding, sulle sue regole e sulle sue caratteristiche, Assolombarda ha organizzato anche l’incontro gratuito “Nuovi strumenti di finanziamento: il Crowdfunding”.

L’appuntamento, da mettere in agenda per il 29 settembre, si rivolge a imprenditori di imprese di piccole e medie dimensioni (già esistenti o in fase di start up) desiderosi di far crescere il proprio business e investire, diversificando le fonti di finanza alternativa.

L’obiettivo è dare ai partecipanti le competenze e le informazioni utili per conoscere, in particolare, le regole dell’equity Crowdfunding (l’unica tipologia espressamente regolata e con dei vincoli determinati dalla normativa italiana), valutare l’opportunità dell’utilizzo di sistema di finanza alternativa conoscendone vantaggi e svantaggi, esaminare le prime campagne di equity Crowdfunding già realizzate e i relativi risultati.

lascia un commento

4 thoughts on “Crowdfunding, il volano per start up e PMI”

  1. roberto moioli scrive:

    Visto il nostro grande interesse per questa nuova pratica,chiedo se ci sarà un’altra occasione organizzata da Voi?

    Ringrazio.

    1. assolombarda scrive:

      Gentile Roberto,
      purtroppo a breve non sono in programma eventi dedicati, la terremo sicuramente aggiornato attraverso la nostra Newsletter. Per approfondire il tema, non esiti a contattare l’Area Credito e Finanza (tel. 02 58370309).

      Cordiali Saluti

  2. giorgio moretti scrive:

    Salve,

    vorrei sapere perchè non è stata citata/considerata la tipologia di lending crowdfunding? A mio parere la più interessante.
    Grazie

    1. assolombarda scrive:

      Gentile Giorgio,
      grazie dell’osservazione. Non abbiamo considerato il lending in quanto attualmente è peer-to-peer, cioè tra privati: poiché noi ci rivolgiamo alle imprese si è evitato di inserirla per evitare fraintendimenti.
      Cordiali Saluti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
10 consigli per arrivare preparati in banca quando si chiede un prestito

6 dicembre 2016

Norme sempre più stringenti rendono complesso per un imprenditore il processo di richiesta di un …
Le imprese
Equity Crowdfunding: le piattaforme e i progetti

5 ottobre 2016

In un precedente articolo, Assolombarda News ha acceso i riflettori sulle opportunità offerte dall'equity based …
Le imprese
Equity based crowdfunding: a che punto siamo e quali sono le opportunità

15 settembre 2016

Articolo a firma di Filippo Astone - Si chiama Xnext e sfrutta una tecnologia spettroscopica per …