Le imprese

Conosco più di 500 lingue e le traduco in un attimo

21 giugno 2016


Conosco più di 500 lingue e le traduco in un attimo

Il mondo degli affari, sempre più internazionalizzato, porta ogni giorno persone di lingue diverse a contatto tra loro.

Il rischio di incomprensione è alto: Dotwords, con un sistema innovativo di video-traduzione immediato in tutte le lingue, evita che ciò accada. Gabriella Soldadino, fondatrice e Amministratore Delegato della startup, ci spiega come.

Siete un “Language service provider”: cioè?

Significa operare nel campo delle traduzioni con servizi ad alto contenuto tecnologico. Il nostro obiettivo è assistere le aziende che si muovono nei contesti competitivi multilinguistici favorendo i processi di internazionalizzazione delle società locali.

logo dotwords 300

Andiamo oltre il classico concetto di traduzione, per abbracciare quello di localizzazione: se una volta era sufficiente tradurre un testo, oggi per un lancio di servizi o prodotti all’estero mettiamo in campo una sensibilità a livello di ricerca semantica per lo specifico paese di riferimento.

Traduzione, o meglio localizzazione, e processo tecnologico vanno a braccetto?

La ricerca e l’innovazione nella traduzione fanno davvero la differenza in termini di efficienza e qualità, ma gli strumenti tecnologici non possono prescindere dalla gestione di un bravo professionista: abbiamo 5.000 traduttori nel mondo.

Gabriella SoldadinoStiamo sviluppando il DTMS – Dotwords Translation Management System –  una piattaforma cloud-based per la gestione di traduzioni e localizzazioni da e verso qualsiasi lingua: è un sistema trasparente che integra le migliori soluzioni informatiche per video, web, audio, desktop publishing, documenti testuali che permette un’interazione costante e la condivisione delle banche dati personalizzate.

Come si fa a tradurre un video?

Il video è un mezzo di comunicazione immediato e sempre più utilizzato per il business. La nostra risposta a questa tendenza è un brevetto basato su una tecnologia web che consente la sottotitolazione dei video in 520 lingue, anche in contemporanea, con una netta riduzione dei tempi di produzione, costi da 5 a 10 volte inferiori alla media e soprattutto indicizzazione automatica sui principali motori di ricerca.

Infatti, grazie ai servizi di sottotitolazione, tutto il “parlato” dei video, che altrimenti non sarebbe intercettato, viene indicizzato dai motori di ricerca: gli esiti di visibilità dei video online diventano eccezionali, raggiungendo audience molto ampie.

L’episodio più bizzarro che vi è capitato?

Il caso di un ristorante cinese il cui nome reso con caratteri latini accanto agli ideogrammi è “Motore di traduzione non disponibile”. Evidentemente quando hanno fatto click il motore di traduzione non era disponibile e loro, non avendo capito, hanno copiato e incollato quello che era scritto.

Insomma, per portare il proprio brand nel mondo un’azienda si deve affidare a veri professionisti dell’internazionalizzazione. E se la traduzione è efficace e immediata, si evita qualsiasi incomprensione.

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati