Le imprese
Il focus sull'economia

Congiuntura Lombardia: confronto nazionale e europeo – Settembre 2018

2 ottobre 2018


Congiuntura Lombardia: confronto nazionale e europeo – Settembre 2018

L’economia lombarda tiene ma rallenta nel secondo trimestre 2018.

L’economia europea prosegue su un percorso di crescita nella prima metà del 2018, ma con aumentate incertezze: cresce il protezionismo, lo sviluppo dei mercati emergenti si fa più vulnerabile, i mercati finanziari si mostrano più volatili. In Italia la ripresa perde vigore, con il PIL in rallentamento e la produzione industriale sostanzialmente ferma da inizio anno. La frenata è qui più forte che nei principali Paesi europei e soprattutto arriva senza aver mai agganciato appieno il ciclo espansivo mondiale.

La Lombardia, che ha fatto molto bene nel 2017 talvolta superando le performance dei grandi benchmark europei, per il momento continua a tenere. Tuttavia, anche qui il motore spinge meno che nel recente passato.

La produzione manifatturiera lombarda, dopo il robusto aumento del 2017 (+3,7%) e un 1° trimestre 2018 positivo (+1,0%), rallenta nel 2° trimestre registrando una crescita del +0,3% congiunturale (che comunque corrisponde ad un +3,9% rispetto al secondo trimestre 2017). A livello di classi dimensionali di impresa, crescono le piccole e le medie imprese mentre le grandi arretrano leggermente. Alla luce di ciò, la distanza dal pre crisi si riduce nel complesso al -1,8%, con le grandi ampiamente sopra il pre crisi (+10,5%), le medie che chiudono finalmente il gap (+0,1%), e le piccole ancora sotto (-11,0%).

1

 

 

 

 

 

 

 

Sui mercati internazionali le imprese lombarde si confermano performanti anche nel 2° trimestre 2018 grazie ad un aumento delle esportazioni pari al +4,4%, ma il risultato è di rallentamento rispetto allo slancio eccezionale del 2017 (quando avevano totalizzato una crescita del +7,5%) e del primo trimestre 2018 (+7,9%).

2

Interessante sottolineare che la performance lombarda dei primi sei mesi del 2018 (+6,1%) è la migliore rispetto a tutti i benchmark sia nazionali sia europei. A livello di destinazioni, la dinamica è maggiormente positiva verso i Paesi Ue (+6,8% nei primi sei mesi del 2018, spicca per contributo la Germania) che quelli extra Ue (+5,1%, emergono gli Stati Uniti). A livello di settori, la crescita dell’export in Lombardia del primo semestre 2018 è trainata da metalli (8,7%), automotive (+11,4%) e farmaceutica (+6,8%). Riguardo alla farmaceutica si evidenzia che tra gennaio e a marzo il settore è cresciuto del +26,2% mentre tra aprile e giugno ha registrato un calo del -9,5%: è un andamento che interessa in modo circoscritto Monza e Brianza dove si rileva una normalizzazione nel secondo trimestre 2018 dopo un’anomalia nel dato 2017 plausibilmente legata a circoscritte situazioni aziendali (e pertanto non attribuibile all’andamento economico dei mercati). Sterilizzando da questo effetto anomalo, la performance lombarda del secondo trimestre del 2018 (+4,4%) supererebbe lievemente il 6% e, in parallelo, la dinamica di Monza risulterebbe positiva.

3

Tra la primavera e l’estate 2018 la fiducia delle imprese milanesi e dei consumatori del Nord-Ovest si è raffreddata. In particolare, il clima di fiducia del manifatturiero di Milano, Monza e Brianza, Lodi ad agosto risale su saldo positivo dopo la contrazione registrata a luglio, ma si attesta su livelli inferiori a quelli della prima metà del 2018 e ben lontani dai valori elevati del 2017. La fiducia del terziario innovativo milanese crolla tra aprile e giugno sui minimi dal 2014. Nei mesi estivi anche nei maggiori Paesi europei la fiducia del manifatturiero è diminuita.

Il quadro tutto sommato ancora positivo dell’economia lombarda si riflette nel mercato del lavoro. L’aumento dell’occupazione, iniziato oltre due anni fa, prosegue nel secondo trimestre 2018 rivelando quindi che la battuta d’arresto registrata nel 1° trimestre era solo temporanea.

In Lombardia il numero di occupati 15-64 anni è più alto del livello pre crisi di +158mila unità (al di sopra della crescita della popolazione di +132 mila), +187mila unità considerando tutti gli occupati sopra i 15 anni. Rispetto al 2008, si contano più occupati donne (+148 mila) che uomini (+39 mila), anche se nell’ultimo anno la crescita occupazionale è stata trainata più dalla componente maschile (+1,4%) che da quella femminile (+1,0%).

Inoltre, non sembra avere termine la profonda ricomposizione della forza lavoro tra dipendenti e indipendenti, con i primi che nell’ultimo anno aumentano di un ulteriore +2,8% e i secondi che lasciano sul terreno un ulteriore -4,8%: la perdita di questi ultimi rispetto al 2008 ha ormai superato le 150mila unità, a fronte del +340mila registrato dalla componente alle dipendenze.

4

In parallelo, prosegue il trend di crescita del tasso di occupazione che balza al 68,4% nel 2° trimestre 2018 (dal 67,6% di un anno prima), confermandosi sopra i livelli 2008 (insieme a Veneto e Emilia-Romagna) e quasi dieci punti percentuali sopra la media italiana (59,1%). In aggiunta, continua a scendere il tasso di disoccupazione (al 6,0% nel 2° trimestre 2018, dal 6,1% di un anno prima), collocandosi quasi cinque punti sotto la media nazionale ma ancora lontano dai livelli pre crisi (3,7% nel 2° trimestre 2008). In termini di flussi, nella prima metà del 2018 la Lombardia registra 720.000 assunzioni, +11,2% rispetto al 2017 (+10,8% a tempo indeterminato).

5

Leggi “La Lombardia nel confronto nazionale ed internazionale”, il Booklet Economia a cura del Centro Studi di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza.

 

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
Congiuntura Lombardia: confronto nazionale e europeo – Giugno 2018

21 giugno 2018

 Nel 1° trimestre 2018 +7,9% l'export lombardo; battuta d'arresto nel mercato del lavoro. I nuovi dati …
Le imprese
Banca d’Italia fotografa l’economia lombarda

14 giugno 2018

La Banca d’Italia ha presentato in Assolombarda il report “L'economia della Lombardia”. Ecco i principali …
Le imprese
Congiuntura Lombardia: confronto nazionale e europeo – Maggio 2018

23 maggio 2018

Il 59% delle imprese di Milano, Lodi, Monza e Brianza ha chiuso il 2017 con …