Le imprese
Il focus sull'economia

Congiuntura Lombardia: confronto nazionale e europeo – Dicembre 2018

21 dicembre 2018


Congiuntura Lombardia: confronto nazionale e europeo – Dicembre 2018

In Lombardia rallentano produzione manifatturiera ed export, calano le assunzioni.

Il rallentamento dell’economia lombarda iniziato in primavera prosegue anche in autunno, soprattutto in termini di attività produttiva e di performance sui mercati internazionali. Le prospettive per la chiusura d’anno sono di ulteriore ridimensionamento: rallentano ordini e produzione delle imprese manifatturiere milanesi e cala ulteriormente anche la fiducia dei consumatori nel Nord-Ovest.

In particolare, la produzione manifatturiera lombarda segna un’evidente riduzione nel terzo trimestre 2018, registrando un calo del –0,4% rispetto al secondo trimestre, quando era diminuita del -0,2% (il punto di massimo dell’eccezionale fase espansiva del 2017 è quindi coinciso con il +1,1% del primo trimestre). Per il complesso del 2018, le stime più aggiornate riportano una crescita dell’attività produttiva pari al +2,8%, risultato inferiore di circa 1 punto percentuale al +3,7% totalizzato nel 2017.

Produzione manifatturiera in Lombardia
(variazione % sul trimestre precedente)

1

Anche sui mercati internazionali la performance delle imprese lombarde accusa un rallentamento, su cui pesano i segnali di debolezza e di incertezza del commercio mondiale. Nel terzo trimestre 2018 l’export cresce in Lombardia del +4,1% (stesso risultato nel secondo trimestre), dato positivo ma in evidente riduzione rispetto ai tassi trimestrali intorno al 7-9% registrati nel corso del 2017 e nel primo trimestre del 2018 (+7,2%). L’Italia ha iniziato a ridurre l’intensità della crescita già a inizio 2018 (+2,9% nel primo trimestre, +3,7% nel secondo, +2,7% nel terzo).

Export Lombardia e Italia
(variazione % sul trimestre corrispondente dell’anno precedente)

2

Complessivamente nei primi nove mesi del 2018 l’espansione dell’export lombardo risulta quindi più contenuta (+5,1%) rispetto allo stesso periodo del 2017 (+7,8%) e la velocità dell’Italia (+3,1%) è addirittura dimezzata (+7,6%). Questo rallentamento è comune sostanzialmente a tutti i principali benchmark sia nazionali sia europei.

A livello di destinazioni, la dinamica lombarda è maggiormente positiva verso i Paesi Ue (+5,6% nei primi nove mesi del 2018, spicca per contributo la Germania) che quelli extra Ue (+4,5%, emergono la Cina e la Svizzera mentre rallentano gli USA). A livello di settori, tra gennaio e settembre 2018 la crescita dell’export in Lombardia è trainata da automotive (+9,7%), metalli (+7,5%), elettronica (+6,1%) e gomma-plastica (+5,5%).

In chiave prospettica, le indicazioni provenienti dal clima di fiducia delle imprese manifatturiere sono di una prosecuzione nei prossimi 3-4 mesi di questa fase di ripiegamento. A Milano, Lodi, Monza e Brianza l’indice della fiducia scende ancora ad ottobre, ben sotto lo zero e tocca i minimi da metà 2012. Crollano gli ordini (soprattutto esteri), le scorte di prodotti finiti si accumulano su livelli molto superiori a quelli considerati normali, le previsioni di produzione a breve termine risalgono ma restano fortemente ridotte rispetto alla prima metà dell’anno. Infine, le attese sulla domanda sia estera sia interna per i prossimi 3-4 mesi si contraggono.

In parallelo al congelamento della fiducia delle imprese, anche l’indice dei consumatori nel Nord-Ovest scende a novembre sui minimi da un anno (l’indice flette anche in Italia ma si mantiene su livelli più elevati). Scende in particolare la componente relativa al clima economico, sia corrente che futuro.

Clima di fiducia del manifatturiero
(indice mensile destagionalizzato, ultimo dato ottobre per Milano, Lodi, Monza e Brianza, novembre per i Paesi)

3

 

 

 

 

 

 

 

Clima di fiducia dei consumatori
(indice mensile destagionalizzato, 2010=100)

4

Per quanto riguarda il mercato del lavoro, nei mesi di agosto e settembre, cioè in coincidenza con il periodo transitorio di applicazione del Decreto Dignità, la media delle assunzioni effettuate mensilmente in Italia si abbassa di 200 mila unità rispetto alla media registrata nei 7 mesi precedenti (gennaio-luglio 2018). Analogamente avviene in Lombardia, dove si registrano 28 mila assunzioni in meno. In entrambi i territori la media mensile recente è inferiore a quella registrata nello stesso periodo del 2017. Queste indicazioni sono coerenti con il -37% della domanda di lavoro in somministrazione registrato nel terzo trimestre 2018 a Milano, Lodi, Monza e Brianza.

Il calo investe i contratti a termine, mentre le trasformazioni a tempo indeterminato tra agosto e settembre rimangono sostanzialmente invariate rispetto alla media dei primi sette mesi dell’anno (intorno alle 9 mila unità in Lombardia).

5

 

 

 

6

 

 

 

I dati di occupazione e disoccupazione non risentono al momento della frenata delle assunzioni: in Lombardia il tasso di occupazione sale al 67,1% nel 3° trimestre 2018 (dal 66,7% di un anno prima) e il tasso di disoccupazione torna per la prima volta sotto la soglia del 6%: 5,4%, dal 6,3% di un anno fa.

Andamenti analoghi si registrano in tutte le regioni del benchmark nazionale.

7

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
Congiuntura Lombardia: confronto nazionale e europeo – Novembre 2018

21 novembre 2018

Rallenta la produzione manifatturiera lombarda, frena bruscamente la domanda di lavoro in somministrazione. L’economia lombarda si …
Le imprese
Congiuntura Lombardia: confronto nazionale e europeo – Settembre 2018

2 ottobre 2018

L’economia lombarda tiene ma rallenta nel secondo trimestre 2018. L’economia europea prosegue su un percorso di …
Le imprese
Congiuntura Lombardia: confronto nazionale e europeo – Giugno 2018

21 giugno 2018

 Nel 1° trimestre 2018 +7,9% l'export lombardo; battuta d'arresto nel mercato del lavoro. I nuovi dati …