Le imprese

Come abbiamo usato internet in Italia nel 2017?

26 aprile 2018


Come abbiamo usato internet in Italia nel 2017?

Gli italiani che si collegano alla rete sono 38,6 milioni, +3% sull’anno precedente. Le giovani generazioni direzionano la fruizione.


Continuano ad aumentare gli italiani che accedono a internet. Ci sono ancora margini di crescita. Lo scorso dicembre 2017, sono stati 38,6 milioni, ovvero un +3% rispetto al mese di dicembre 2016. A cosa dobbiamo questo segno più? Soprattutto agli accessi da device mobili (31 milioni di visitatori unici), che superano di gran lunga coloro che accedono tramite desktop (27 milioni). Sono i dati che emergono da una recente ricerca di comScore.

Nello specifico, il 51% – pari a 19,7 milioni – ha effettuato l’accesso a internet sia tramite desktop, sia tramite mobile. Un comportamento che ha fatto registrare alla componente multi-piattaforma una crescita del 10% rispetto a dicembre 2016. Insomma, stanno cambiando i nostri modi di interagire con la rete. E certamente la diffusione totale e capillare di dispositivi mobili, è un facilitatore.

Si pensi che addirittura sono in forte calo coloro che accedono solamente attraverso il desktop (-27%), mentre sempre più numerose sono le persone che accedono esclusivamente attraverso device mobili (11,4 milioni di utenti, con una crescita del 25% rispetto allo scorso anno) che rappresentano il 30% della total digital population (numero che sale al 37% nella fascia d’età 18-24 anni). E infatti sono proprio i segmenti di età più giovani che tendono a ridurre fortemente l’uso del desktop. Sono mobile-dipendenti: per i segmenti di età 18-24 e 25-34 le quote di utenti che accedono solamente da mobile sono rispettivamente 37% e 34%. Se invece guardiamo gli adulti, scopriamo che la quota di utenti mobile only over 55 è invece pari al 29%. Un gap consistente.

Ma che cosa cerchiamo quando navighiamo? La parte del leone, cioè il 76% del totale, la fanno tre categorie: Messaggistica/Servizi (32%), Social Media (28%) ed Entertainment (19%). Altre categorie seguono a distanza con percentuali molto minori. Per esempio Retail, Search/Navigation e Games raggiungono ognuna il 4%, News/Information e Technology il 2% ciascuna.

Ancora una volta, i giovani fanno da traino e direzionano: la crescita più significativa (+24% anno su anno) si è registrata nella categoria Entertainment che assorbe il 33% del tempo trascorso in rete dalla fascia d’età 18-24. Tradotto: i ragazzi passano tanto tempo online per fruire di servizi di video e musica. In termini di tempo speso, 2 minuti su 3 sono trascorsi da mobile di cui l’88% tramite app. Quali? Nemmeno a chiederlo, i social network. Le top 5 mobile app per tempo speso nel mese di dicembre 2017 sono WhatsApp, Facebook, YouTube, Google Search e Instagram e rappresentano complessivamente il 68% della quota di tempo speso sul totale delle top 100 app.

 

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
Pagamenti innovativi: le transazioni sono sempre più digital

27 aprile 2018

Aumentano le transazioni con carte contactless (+150%) e via mobile (+60%), che insieme valgono oltre …
Le imprese
La trasformazione digitale e il lavoro che cambia

13 marzo 2018

In un mondo del lavoro sempre più liquido, che ruolo gioca la digital transformation? Sta …
Le imprese
Di che cosa parliamo davvero quando parliamo di intelligenza artificiale?

11 marzo 2018

Nel 2018 l'intelligenza artificiale (AI) sarà al centro del dibattito mediatico-politico e, soprattutto, della vita …