Le imprese
internazionalizzazione

Coast to coast: come ti rafforzo il commercio tra Europa e Usa

20 ottobre 2015


Coast to coast: come ti rafforzo il commercio Europa-Usa

Si stringe il legame commerciale tra Vecchio e Nuovo Continente, alla ricerca di un modello di mercato che porti vantaggi a entrambi.

L’amore non è bello se non è…

Tra Europa e Stati Uniti c’è una storia d’amore che dura da secoli: battagliera e litigarella, come dice il proverbio, ma anche proficua da molti punti di vista. Soprattutto quello economico.

Primo partner economico degli Usa, l’Unione Europea importa più merci a stelle strisce rispetto a Paesi dall’economia ruggente come Canada e Cina. Stesso discorso sul fronte inverso: oltre il 16 per cento delle esportazioni totali targate Ue attraversano l’Atlantico per approdare negli States. Ti sembra una percentuale bassa? Allora sappi che è il doppio della Cina, verso cui va ‘solo’ l’8,5 per cento delle nostre esportazioni.

Tu vò fa l’americano?

Se noi da sempre subiamo il fascino di tutto ciò che è americano, grazie soprattutto ai film, alla letteratura e alla musica che ci hanno fatto vivere il cosiddetto ‘sogno americano’, anche gli Stati Uniti non sono immuni dall’appeal del Vecchio Continente. E non si tratta solo di cultura pop.

Gli americani investono in Europa tre volte tanto quel che investono in tutta l’Asia: noi ricambiamo, investendo a nostra volta una somma otto volte superiore a quella destinata a Cina e India messe insieme.

Cosa significa tutto questo? Che oltre a far girare l’economia, il rapporto tra Ue e Usa contribuisce anche a generare posti di lavoro: sono 14 milioni, infatti, quelli creati da imprese europee e americane che operano nei reciproci territori.

Tutti i numeri dell’Europa

Quando si parla di Unione Europea, spesso non ci rendiamo conto della nostra forza. Eppure ogni giorno l’Europa esporta prodotti per centinaia di milioni di euro e ne importa altrettanti. Non solo: siamo i più grandi esportatori di beni manifatturieri e servizi: i 28 Paesi dell’Ue insieme, infatti, rappresentano il 16 per cento delle importazioni ed esportazioni mondiali.

E sai perché continuiamo ad attirare investitori, nonostante le difficoltà legate alla crisi economica che negli ultimi anni ha rallentato l’economia? Perché rappresentiamo un bacino con 500 milioni di consumatori alla ricerca di beni di qualità.

TTIP?

Hai mai sentito parlare di TTIP? E’ una sigla che significa Partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti. Tradotto in parole semplici, si tratta di un accordo che l’Unione Europea e gli Stati Uniti potrebbero stipulare allo scopo di liberalizzare il commercio tra i due Paesi.

Come? Per esempio, riducendo gli oneri amministrativi per le aziende esportatrici e definendo nuove norme che rendano più facile e meno complesso importare e investire oltreoceano. Il tutto salvaguardando alcuni principi fondamentali, come l’elevato standard qualitativo dei prodotti importati nell’Ue.

Secondo le stime della Commissione Europea, un accordo di questo genere potrebbe portare un indotto di 119 miliardi di dollari all’anno per l’Europa e di 95 miliardi per gli Stati Uniti, con un conseguente innalzamento del Pil mondiale di 100 miliardi.

Vuoi saperne di più? Contatta Giulia Repetto, tel. 02/58370497, e-mail giulia.repetto@assolombarda.it

 

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
L’Africa e le nuove frontiere di business: che cosa serve per la crescita?

27 giugno 2017

L’Italia è il terzo Paese per investimenti in Africa, ma quali sono le opportunità economiche, …
Le imprese
Fedele, concreto e attento ai prezzi: ecco il consumatore cinese del 2016

29 novembre 2016

Evolve la spesa per le famiglie cinesi, sempre più interessate ad acquistare prodotti per il …
Le imprese
Serbia: economia emergente sempre più vicina all’Europa

26 settembre 2016

Il Paese si è candidato a entrare nella UE e sta lavorando per adeguarsi agli …