L'associazione

Assolombarda apre le porte per accogliere la Design Week

13 aprile 2018


Assolombarda apre le porte per accogliere la Design Week

Milano è pronta per celebrare uno degli appuntamenti più attesi dell’anno. Con un’importante novità: sabato 21 aprile l’Associazione resterà aperta per le visite guidate alla sede Palazzo Gio Ponti e all’esposizione “Forse non tutti sanno che…”, dedicata alla bicicletta come icona di design.

Sta per prendere il via uno dei momenti che riscuote più successo in città. Da martedì 17 aprile a domenica 22 aprile Milano ospita la Design Week. Cresciuta negli anni, ora è uno degli appuntamenti con un richiamo forte a livello internazionale. Arrivano da tutto il mondo gli addetti al settore, i turisti o i semplici curiosi che scelgono di scoprire le più grandi idee e innovazioni in ambito del design e dell’arredo.

La 57esima edizione si preannuncia ricca di presenze e progetti. Tra questi anche Assolombarda, che aprirà le porte della sede, progettata da Gio Ponti. La casa degli industriali sarà visitabile per offrire un racconto su questa straordinaria figura di architetto e designer, sulla sua visione e sull’organicità delle sue creazioni.

Palazzo Gio Ponti è infatti un edificio di design totale, nel quale le linee architettoniche esterne si riflettono nei componenti di arredo ideati per l’interno e perfettamente conservati.

Palazzo Gio PontiLa visita, che si terrà sabato 21 aprile, prevede tre orari di ingresso con prenotazione obbligatoria: 11.30, 14.00, 15.30 e 17.00. Al termine sarà possibile assistere alla proiezione del documentario “Amare Gio Ponti” di Francesca Molteni, in collaborazione con Salvatore Licitra – Gio Ponti Archives.

Ma non solo: l’evento sarà anche l’occasione per celebrare il mondo della bicicletta, intesa come vera e propria icona di design. Un oggetto simbolo della passione sportiva che l’ha vista protagonista della prima edizione della Gazzetta dello Sport, datata 1896 ed esposta temporaneamente in Associazione.

Cultura d’impresa e quotidianità italiana si incontrano quindi nell’esposizione temporanea “Forse non tutti sanno che…”, un viaggio alla scoperta di curiosità e aneddoti sul mondo delle due ruote dove i protagonisti saranno le imprese del settore. Il tutto allietato da un momento conviviale; il “Bike Bistrot” di Assolombarda che aspetta i visitatori per un ‘caffè con Gazzetta’ alle 10.30 e alle 15.00. I posti sono limitati, iscriviti subito a questo link!

I festeggiamenti della Week inizieranno già il 17, con un calendario ricco di appuntamenti. Innanzitutto c’è il Salone del Mobile, a Rho Fiera: da martedì 17 a domenica 22 aprile con apertura agli operatori tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.30, e nelle giornate di sabato e domenica anche al pubblico. Stiamo parlando di oltre 205.000 mq di superficie netta espositiva e più di 2.000 espositori, con un 22% di aziende estere. Milano si conferma vetrina d’eccellenza della qualità, dell’innovazione e della creatività del settore dell’arredamento e la Week un appuntamento irrinunciabile per coloro che sono attratti dall’ampia offerta merceologica.

Cinque le manifestazioni che si svolgeranno in contemporanea, presso il quartiere Fiera Milano a Rho: il Salone Internazionale del Mobile, il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo e il suo evento collaterale FTK (Technology For the Kitchen), il Salone Internazionale del Bagno; senza dimenticare il SaloneSatellite, dedicato ai nuovi talenti. Il SaloneSatellite punta a offrire concrete possibilità ai giovani designer under 35 e riconferma la sua vocazione e il desiderio di avviare conversazioni, riflessioni e indagini sul futuro del design. 650 saranno i protagonisti distribuiti su 2.800 metri quadri che insieme accenderanno i riflettori sul Sud del Mondo. Il tema assegnato ai talenti selezionati è infatti “Africa/America Latina: Rising Design – Design Emergente”.

E poi c’è il macro universo del Fuorisalone. Gli eventi si moltiplicano in tutti i distretti del design in giro per la città. Sono sempre di più, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Dai più noti brand del Design che aprono i propri atelier, alle installazioni all’Università Statale, ai giovani creativi che espongono per la prima volta le proprie opere. In particolare è importante segnalare cento grandi spazi (300 metri quadri ciascuno) in disuso da quasi 20 anni, che tornano a nuova vita grazie alla riqualificazione: sono i Magazzini Raccordati tra le vie Ferrante Aporti e Sammartini, zona stazione Centrale. Saranno location esclusiva delle mostre di design di Ventura Project, il distretto che, da via Ventura a Lambrate, si è spostato in via Ferrante Aporti.

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
L'associazione
Gio Ponti, gli edifici per il lavoro e la casa degli industriali

7 giugno 2016

Palazzo Gio Ponti, sede di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza e “casa degli industriali”, …