Apre la Biblioteca degli Alberi

26 aprile 2017


Apre la Biblioteca degli Alberi

Un nuovo parco in centro a Milano, sotto ai grattacieli di Porta Nuova. 170mila metri quadrati di verde con 90mila tra siepi, arbusti, rampicanti, piante acquatiche e ornamentali.

Inaugurato il primo lotto.

Ospiterà circa 450 alberi di 19 specie arboree differenti, 34.800 metri quadri di prato e quasi 90mila piante tra siepi, arbusti, rampicanti, piante acquatiche e ornamentali. È la Biblioteca degli Alberi di Porta Nuova, che sorge ai piedi dei grattacieli del centro di Milano. Il primo lotto è stato inaugurato: 7.500 metri quadri in via de Castillia 26/28, mentre a metà aprile avranno inizio i lavori di realizzazione del secondo lotto del parco.
Una volta ultimato – dovrebbe essere pronto prima dell’estate – con i suoi 9,5 ettari, sarà il terzo parco pubblico più grande del centro di Milano. Il progetto definitivo – per il quale l’amministrazione comunale ha indetto nel 2004 un concorso internazionale vinto dallo studio Inside Outside di Amsterdam, con la collaborazione dello Studio Giorgetta di Milano – è stato approvato a dicembre 2014.

In che cosa consiste? In un polmone verde che pone al centro il tema dei percorsi e delle connessioni. Ci sono infatti percorsi lineari che mettono in relazione le aree esterne e interne. E poi i campi irregolari, che disegnano giardini, prati, aiuole fiorite e piccole piazze. Ancora, le foreste circolari, gruppi di alberi che creano vere e proprie “stanze verdi” in cui rilassarsi. Verranno create come delle stanze vegetali, ognuna con un singola specie. Saranno illuminate in modo diverso e raggiungibili tra viali e sentieri.

La Biblioteca degli Alberi è un anello di congiunzione fra spazi pubblici, infrastrutture, architetture verticali e orizzontali dei quartieri circostanti. Ha anche una funzione di raccordo, perché collega piazza Gae Aulenti al quartiere Isola, alla sopraelevata su via Melchiorre Gioia, alla promenade verde di Varesine e al giardino di via de Castillia, creando così l’area pedonale più ampia della città con 170mila metri quadri e 5 km di piste ciclabili.

La realizzazione del parco è l’ultimo tassello per completare definitivamente l’area di Porta Nuova. Il primo lotto, che è già visitabile, ospita tre tipologie di alberature, 44 alberi, due campi da bocce, giochi d’acqua e un innovativo parco giochi accessibile anche a bambini con disabilità. Il progetto del comune di Milano di questo primo lotto ha previsto in quest’area anche una serie di orti didattici, che ospiteranno un nuovo programma di laboratori di orticoltura urbana aperti alla cittadinanza con cadenza settimanale.

Durante i lavori per il secondo lotto, parte il progetto “MiColtivo nel parco”, promosso dalla fondazione Riccardo Catella. Vuole coinvolgere la cittadinanza nella realizzazione del parco tra visite guidate nel cantiere, eventi per la piantumazione collettiva e laboratori di orticultura urbana.

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati