Le imprese

Alstom Italia: impresa e territorio uniti in nome della ricerca e dello sviluppo

6 maggio 2015


Alstom Italia: impresa e territorio uniti in nome della ricerca e dello sviluppo

Assolombarda News intervista Antonino Turicchi, Presidente di Alstom Italia.

L’azienda presenta il nuovo polo di produzione, ricerca e sviluppo di Sesto San Giovanni e il laboratorio, unico in Italia e tra i più grandi d’Europa, per i test elettromagnetici ad altissima tensione in corrente continua ed alternata.

Alstom Italia ha appena inaugurato un polo di produzione e ricerca e sviluppo a Sesto San Giovanni. Può dirci, in parole semplici, che cosa avverrà all’interno di questo nuovo spazio?

Antonino-Turicchi_2La nuova sede, nella quale abbiamo investito oltre 3o milioni di euro, è centro di eccellenza e di competenza del settore Grid di Alstom (trasmissione di energia), per la ricerca, sviluppo, produzione e test di isolatori passanti per trasformatori di potenza. Si tratta di apparecchiature ad elevata tecnologia, necessarie alla realizzazione di linee per il trasposto di energia ad altissime tensioni, su lunghissime distanze.

Nella sede è presente uno dei più grandi laboratori per i test elettrici d’Europa. Grazie alle nostre competenze e tecnologie stiamo realizzando isolatori per le autostrade dell’energia di tutto il mondo, dal Brasile, dove stiamo realizzando la rete di Rio Madeira – la più lunga del mondo – che collega l’Amazonia alla città di San Paolo, alla Cina e all’India.

Perché avete scelto di investire in Lombardia e, in particolare, a Sesto San Giovanni?

Alstom ha una presenza storica nell’area di Sesto San Giovanni. Qui infa_MG_9501tti hanno sede da circa 15 anni i centri d’eccellenza del settore Transport per i sistemi di trazione di tram, metropolitane e treni e del settore Power per la produzione di barre statoriche per generatori e per i sistemi di controllo ambientale. Per un totale di circa 1.000 dipendenti.

Grazie a questa realtà, abbiamo tenuto ottimi rapporti con le diverse amministrazioni, che ci hanno sempre sostenuto. Inoltre, in quest’area vicino al confine con il Comune di Milano, ha svolto la propria attività il marchio storico Passoni e Villa, successivamente acquisito da Alstom.

Qual è il rapporto di Alstom con le pmi del territorio? Può fare qualche esempio?

In Italia Alstom è presente con 12 sedi attive nei settori del trasporto su rotaia e della trasmissione e produzione di energia. Grazie a questa forte presenza industriale generiamo con la nostra attività un indotto più o meno pari al nostro fatturato. Lavorando in settori così specializzati, i nostri fornitori sono soprattutto pmi, con elevate competenze in nicchie d’eccellenza.

Quante sono e che valore hanno per Alstom Italia le risorse umane?

I dipendenti Alstom in Italia sono 3.950 e, grazie alla loro competenza ed esperienza, rappresentano un patrimonio aziendale fondamentale.

_MG_9430Grazie a una formazione continua al trasferimento di competenze dai colleghi più esperti ai più giovani, offriamo sia ai laureati che agli operai specializzati la possibilità di crescere professionalmente. Siamo inoltre costantemente impegnati nel soddisfare i più elevati standard di sicurezza al fine di garantire l’incolumità delle persone che lavorano con noi, che rappresenta una priorità della nostra azienda.

Assolombarda ha accolto al suo interno oltre 100 startup innovative. Pensa che imprese grandi e piccole, già consolidate e nuove, possano lavorare insieme? E con quale vantaggio per le une e per le altre?

Quando le aziende, grandi o piccole che siano, si associano con un fine comune, il vantaggio è evidente per tutti, e anche lavorare insieme non rappresenta un ostacolo, ma diventa un’opportunità. In particolare, credo che l’associazionismo sia indispensabile per orientare le scelte di politica industriale, in modo da favorire finanziamenti alla ricerca e sviluppo.

E’ questa, infatti, la leva fondamentale per difendere le produzioni nazionali, soprattutto di fronte alla minaccia crescente della delocalizzazione.

 

lascia un commento

One thought on “Alstom Italia: impresa e territorio uniti in nome della ricerca e dello sviluppo”

  1. Gianni scrive:

    VORREI ESSERE IL DIPENDENTE NUMERO 3951,COME DEVO FARE PER ESSERE ASSUNTO IN QUESTA BELLA REALTA’?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
La sicurezza? FACILE, chiedete a SAET Milano

9 giugno 2016

Kim Kardashian Adidas Yeezy Boost 750 UK Restock and Adidas Yeezy Boost 350 For Sale …
Le imprese
QVC Italia lancia il progetto QVC Next

9 giugno 2016

La piattaforma multimediale di shopping, lancia il progetto QVC Next, un programma a sostegno dell’imprenditoria …
Le imprese
Adecco nel mondo del lavoro che cambia

19 maggio 2016

La multinazionale svizzera, grazie alla visione di lungo periodo e alla capacità di interpretare i …