Le imprese

Alla scoperta dei metamateriali nei laboratori del Politecnico

29 maggio 2018


Alla scoperta dei metamateriali nei laboratori del Politecnico

Il 19 giugno è in programma un incontro per conoscere da vicino le grandi potenzialità dei materiali innovativi. 

Un’occasione di networking per approfondire il legame tra imprese e mondo della ricerca.

Un appuntamento con i ricercatori del Politecnico di Milano per scoprire le caratteristiche e le applicazioni pratiche dei metamateriali. La visita ai laboratori dell’Università milanese è stata organizzata da Assolombarda per martedì 19 giugno nell’ambito di un ciclo di iniziative dedicate, appunto, ai materiali innovativi. In questa occasione sarà approfondito in modo specifico il tema dei metamateriali: un ambito di avanguardia costituito da materiali artificiali appositamente progettati per essere utilizzati in virtù di specifiche proprietà. A differenza dei materiali naturali classici, infatti, le proprietà ottiche dei metamateriali possono essere facilmente adattate se vengono opportunamente organizzate la geometria, la forma o la dimensione dei loro costituenti fondamentali.

Perché sono importanti per l’impresa? Perché la ricerca tecnologica e i materiali innovativi possono contribuire ad incrementare il valore di un prodotto migliorandone le qualità funzionali, tecniche, produttive e quindi commerciali. Diventano così elementi fondamentali per lo sviluppo di prodotti nuovi ed evoluti, favorendo inoltre le partnership tra chi li produce e chi li utilizza.

Proprio con l’obiettivo di illustrare le potenzialità dei nuovi materiali alle imprese, Assolombarda dal 2017 ha organizzato un ciclo continuo di iniziative in collaborazione con il Politecnico di Milano. I materiali analizzati in questi incontri rappresentano quelle tecnologie chiave che la Commissione europea riconosce come leve in grado di favorire l’innovazione in modo trasversale ai vari settori economici. Assieme a micro e nano elettronica, fotonica, nanotecnologie, biotecnologie e sistemi di fabbricazione avanzati, i materiali avanzati hanno, quindi, una rilevanza sistemica e strategica.

Il format delle visite (le prossime sono previste in autunno con date da definire) ha quindi un taglio pratico: le innovazioni, anziché essere descritte in una sala, vengono mostrate dal vivo proprio dove nascono. Ciò rappresenta anche un’occasione per le imprese, che possono entrare in contatto diretto con i dipartimenti di ricerca e innovazione più evoluti e dar vita a potenziali partnership. Nei precedenti incontri, infatti, ci sono stati casi di imprenditori che hanno potuto identificare le competenze e le strumentazioni adatte a realizzare test su specifiche applicazioni di loro interesse. Altri, invece, stanno definendo attività di trasferimento tecnologico cogliendo l’opportunità di partecipare insieme al bando di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo attualmente aperto sui materiali avanzati (leggi l’articolo dedicato qui) e c’è anche chi, appunto, sta lavorando o ha avviato collaborazioni di ricerca e sviluppo per i propri prodotti.

Un momento da non perdere, per aggiornarsi, un po’ anche stupirsi, ma soprattutto dar vita a importanti occasioni di innovazione per la propria impresa.

Leggi anche ‘In Lombardia un patto per finanziare l’innovazione’

 

lascia un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati
Le imprese
In Lombardia un patto per finanziare l’innovazione

28 maggio 2018

Il bando “Materiali avanzati” promosso da Regione Lombardia e Fondazione Cariplo mette sul piatto 6 …